[2023] - Qui i nostri chilometri in bicicletta

Per raccontare le proprie avventure in bici, le uscite, gli allenamenti, le gare amatoriali e le gran fondo
Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 2853
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

[2023] - Qui i nostri chilometri in bicicletta

Messaggio da leggere da Beppugrillo »

Inauguro il thread, come l'anno scorso, con i "buoni propositi" per l'anno che si apre.
Per quanto mi riguarda, i buoni propositi coincidono con la lista delle salite che vorrei fare. Delle 10 che avevo elencato l'anno scorso ne ho fatte solo 3, ma perché poi strada facendo ho preferito provarne altre o rifarne alcune che avevo già scalato. Comunque questa è la lista per il 2023:

1 - Soelden - Rettenbach: vedendola in tv ho avuto l'impressione che fosse una salita più dura anche dei nostri colossi Zoncolan e Mortirolo, che hanno pendenze magari leggermente più importanti, ma hanno i tornanti che sia per il professionista sia per il cicloturista fanno una differenza enorme. Il problema è logistico, farla significa arrivare in auto almeno a Merano e in giornata comincia a essere un po' proibitivo. Comunque si può accoppiare al Passo del Rombo che è un'altra delle salite che voglio fare sin da quando in una mattinata di totale follia da lockdown l'ho fatta virtualmente sui rulli finendo totalmente disidratato.
2 - Passo delle Erbe: quest'anno sono partito una domenica notte alla volta di Campitello di Fassa senza aver ancora deciso quale fare dei due giri che avevo tracciato. Il primo comprendeva il Passo delle Erbe, il secondo le Tre Cime. Ho scelto il secondo ma il primo è da recuperare. Ho l'impressione che sia una salita (comunque una sequenza di salite e strade) un po' protetta dalla ressa che si forma attorno al Sellaronda e che a livello di paesaggi potrebbe anche superare le strade dolomitiche più famose.
3 - Colle delle Finestre: trovare il momento giusto per fare il Colle delle Finestre non è facile però direi che è arrivato il momento di fare un tentativo.
4 - Alpe di Siusi: altra salita dolomitica leggermente meno "mainstream", ma penso che la vista in cima valga decisamente la pena. Mi frena il fatto che sia una salita a fondo cieco.
5 - Blockhaus: volevo farlo quest'anno ma nella settimana in cui sono stato a casa in estate ho preferito fare strade più familiari. Però sto Blockhaus me lo trascino da 3 anni e mi ispira in due possibili percorsi: Mare-Blockhaus-Mare oppure tripla scalata da tre versanti diversi
6 - Galibier: per ultimo non perché mi ispiri meno delle altre ma perché mi rendo conto che sarà molto difficile che possa farlo. Le difficoltà logistiche lo mettono forse un po' fuori dalla mia portata al momento. L'ipotesi che in questo momento sta più in piedi è portare la macchina a Briancon e farlo da sud con inversione a U abbinandoci il Granon e poi magari in fondo l'Izoard. Però è veramente lontano
7 - San Gottardo: l'anello di Airolo penso sia imprescindibile per un cicloturista, è già in lista da un po' e aspetta la sua occasione


Avatar utente
chinaski89
Messaggi: 7084
Iscritto il: sabato 13 giugno 2015, 16:51

Re: [2023] - Qui i nostri chilometri in bicicletta

Messaggio da leggere da chinaski89 »

In una due giorni da parenti sul Garda ho girato un po' le coste venete del lago e mi sono tolto uno sfizio che avevo in testa da un bel po'

Punta Veleno, la famosa terribile salita affrontata mi pare solo al Giro del Trentino un decennio fa, corsa alla mattina partendo dal lungolago di Assenza (e facendo quindi un pezzo in più al 20% prima di Castello dove parte la vera salita mortacci di chi ha messo la traccia su climbfinder) devo dire la salita più devastante mai corsa su asfalto con una costanza di pendenze terrificante e 6 km filati sempre tra il 15 e il 18% di media con punte che te le raccomando. C'è un punto in particolare dove i tornanti numerati spariscono per 1km abbondante che è veramente una tortura. Ci ho messo un'ora, poi mentre scendevo stravolto e felice sono stato colto da follia e ho deciso di riprovarla con la MTB la mattina successiva. Pessima idea. Sofferenza forse un filo minore ma tempo più alto, due volte piede a terra. Meglio lasciar perdere :lol:


lemond ha scritto: lunedì 25 aprile 2022, 9:31
Per me la versione è semplice: smetto di vedere il ciclismo ..
Di ciclismo non vedrò più niente, a meno che qualcuno non mi avverta che cOSTUI ha smesso di correre!
beppesaronni ha scritto: Vabbè dai, dimmi che c'è davvero qualcuno che pensa che Remco possa un giorno vincere un GT....
herbie
Messaggi: 7167
Iscritto il: sabato 26 febbraio 2011, 17:19

Re: [2023] - Qui i nostri chilometri in bicicletta

Messaggio da leggere da herbie »

chinaski89 ha scritto: giovedì 5 gennaio 2023, 21:11 In una due giorni da parenti sul Garda ho girato un po' le coste venete del lago e mi sono tolto uno sfizio che avevo in testa da un bel po'

Punta Veleno, la famosa terribile salita affrontata mi pare solo al Giro del Trentino un decennio fa, corsa alla mattina partendo dal lungolago di Assenza (e facendo quindi un pezzo in più al 20% prima di Castello dove parte la vera salita mortacci di chi ha messo la traccia su climbfinder) devo dire la salita più devastante mai corsa su asfalto con una costanza di pendenze terrificante e 6 km filati sempre tra il 15 e il 18% di media con punte che te le raccomando. C'è un punto in particolare dove i tornanti numerati spariscono per 1km abbondante che è veramente una tortura. Ci ho messo un'ora, poi mentre scendevo stravolto e felice sono stato colto da follia e ho deciso di riprovarla con la MTB la mattina successiva. Pessima idea. Sofferenza forse un filo minore ma tempo più alto, due volte piede a terra. Meglio lasciar perdere :lol:
beh non è affatto male un'ora Punta Veleno a piedi, quasi il 1100 di VAM, contando che verso la cima spiana un poco...in bici da strada ci dovresti mettere qualche minuto in meno, ma pochi.


Avatar utente
chinaski89
Messaggi: 7084
Iscritto il: sabato 13 giugno 2015, 16:51

Re: [2023] - Qui i nostri chilometri in bicicletta

Messaggio da leggere da chinaski89 »

1h02' per l'esattezza dal bivio sullo stradone lungolago prendendo via del dosso. Non malissimo, finalmente sta tornando una forma decente da usare fuoristrada. Prima o poi comunque torno a provarla per stare sotto l'ora, non conoscendola bene e visto che l'effetto legnata è immediato sono partito un po' cauto invece era meglio tenere il passo meno lento possibile da subito e amen tanto non spiana manco a pagarla a parte il km e mezzo alla fine dove comunque per tornare sui 5 min/km ci vuole una certa forza di volontà visto lo stato delle gambe :crazy:

In bdc ho visto un tizio arrancare malissimo e devi pure stare attento a non finire in qualche canalina o buca, dev essere proprio figo però arrivare in cima senza mettere piede a terra, in MTB molto meglio ma è una roba infinita.


lemond ha scritto: lunedì 25 aprile 2022, 9:31
Per me la versione è semplice: smetto di vedere il ciclismo ..
Di ciclismo non vedrò più niente, a meno che qualcuno non mi avverta che cOSTUI ha smesso di correre!
beppesaronni ha scritto: Vabbè dai, dimmi che c'è davvero qualcuno che pensa che Remco possa un giorno vincere un GT....
Avatar utente
Road Runner
Messaggi: 2050
Iscritto il: martedì 8 novembre 2016, 11:44

Re: [2023] - Qui i nostri chilometri in bicicletta

Messaggio da leggere da Road Runner »

EugeRambler ha scritto: sabato 31 dicembre 2022, 15:59 Ammirazione per Road Runner, la sua salute di ferro e la mancanza di imprevisti :shock:
.....
Imprevisti ?
What's "imprevisti" ??
Ho corso svariate decine di volte alle tre di notte per
non dover accampare questa banalissima scusa...
Ed è incredibile ed inspiegabile dire quanta carica mi dia correre a quell'ora !!!


Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 2853
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

Re: [2023] - Qui i nostri chilometri in bicicletta

Messaggio da leggere da Beppugrillo »

Via, la prima follia autodistruttiva dell'anno è il Passo del Rombo sui rulli. Mi sentivo in colpa per non essere uscito stamattina e allora mi sono sparato sti 1800 metri di dislivello da fermo. Non ha senso da nessun punto di vista (non è "allenante", non è divertente, probabilmente fa male alla salute), però ogni tanto è liberatorio


Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 2853
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

Re: [2023] - Qui i nostri chilometri in bicicletta

Messaggio da leggere da Beppugrillo »

Bellissimo primo giro dell'anno: 85 km con 1.800 m di dislivello e 30 cm di neve a bordo strada dal primo all'ultimo metro. Nella prima parte ho preso anche un po' di neve nuova, fortunatamente pochissima. Bello anche perché non me l'aspettavo, da casa non vedo le colline e nell'ultima settimana non sono mai stato fuori dall'ufficio con la luce del giorno, quindi ho scoperto che le colline sono completamente innevate solo appena uscito dalla città con la macchina. Alla fine crisi di fame clamorosa, con questa temperatura non mi andava di fermarmi a mangiare prima e a quel punto ero quasi arrivato. Però crisi tostissima, l'ultima salita da Mornico Losana a Montalto l'ho fatta ai 10 km/h nonostante sono solo 5 km al 4,4% :uhm:


Rispondi