Servizio Rai 2015

Il mondo dei professionisti tra gare e complessità, e più in generale l'approccio al ciclismo di ogni appassionato
34x27
Messaggi: 3522
Iscritto il: giovedì 16 dicembre 2010, 9:38
Località: in salita

Re: Servizio Rai 2015

Messaggio da leggere da 34x27 » lunedì 11 maggio 2015, 19:20

Non so dove scriverlo, lo faccio qui: ma quante volte dice "dài" il buon Aru durante le interviste? ;) :bll:


HEY MOTO


held
Messaggi: 1563
Iscritto il: lunedì 13 dicembre 2010, 18:07
Località: Sardegna

Re: Servizio Rai 2015

Messaggio da leggere da held » lunedì 11 maggio 2015, 21:19

Ho visto l'inferno del Nord, a me è piaciuto non il massimo come mi aspettavo ma va più che bene, era un incrocio fra una sintesi veloce delle gare e le cronache gialle della De Stefano. In versiona narratrice sa fare il suo mestiere, si è già detto, meno in veste di conduttrice. A mio parere se si fosse puntato di più sullo stile cronache gialle, con racconti di contorno magari esaltando l'epicità delle corse trattate (un pò come i documentari fiamminghi) sarebbe venuto fuori un prodotto ancora più pregevole!



Basso
Messaggi: 15383
Iscritto il: sabato 21 maggio 2011, 18:03
Località: Vicenza

Re: Servizio Rai 2015

Messaggio da leggere da Basso » martedì 12 maggio 2015, 11:46

Ieri su Rai 3 Giro all'Arrivo è stato visto da 1.132 mila persone mentre su Rai Sport 1 da 397 mila. Totale di 1.529 mila persone con lo share complessivo del 14,29%.

Riepilogo

sabato 9 maggio: San Lorenzo a Mare-Sanremo, Rai 3 (873.000) + Rai Sport 1 (341.000). Totale 1.214.000, share 9,77%
domenica 10 maggio: Albenga-Genova, Rai 3 (1.333.000) + Rai Sport 1 (428.000). Totale 1.761.000, share 14,11%
lunedì 11 maggio: Rapallo-Sestri Levante, Rai 3 (1.132.000) + Rai Sport 1 (397.000). Totale 1.529.000, share 14,29%

Confronto fra ascolti 2015 e 2014

Tappa 1: - 36.000 spettatori. + 4,08% share (la cronosquadre di Belfast fu serale)
Tappa 2: + 549.000 spettatori. + 3,19% share
Tappa 3: + 439.000 spettatori. + 6,58% share


11 Vuelta 7-Prato
12 Appennino-Japan
13 Giro 9-CN ITA-Vuelta 20-Sabatini
14 Vasco-Dauphiné-Tour 3-Tour 21-Pologne-Tre Valli
15 Laigueglia-Escaut-Giro 2-Giro 18-Giro GC-Tour 13-Fourmies
16 Nice-Vuelta 12
17 Frankfurt-Tour 11-Vuelta 16-Chrono
18 Bianche-DePanne-Romandie-Köln-Piemonte-Chrono
19 Nice-Turkey-Portugal-Vuelta 10

CicloSprint
Messaggi: 6334
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:49

Re: Servizio Rai 2015

Messaggio da leggere da CicloSprint » martedì 12 maggio 2015, 17:40

I tifosi lo vogliono!!!

Immagine



Winter
Messaggi: 15530
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Servizio Rai 2015

Messaggio da leggere da Winter » martedì 12 maggio 2015, 20:10

non so se qualcuno ascolta la cronaca su radiorai..
Oggi il nuovo arrivato.. che battaglia tra Aru e Contador.. (non ho ancora visto la tappa ma da come ho capito nessuno dei due ha attaccato..)
Uran in crisi nerissima.. staccato di venti metri
Matthews grandissima delusione oggi




Avatar utente
barrylyndon
Messaggi: 14081
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 15:20

Re: Servizio Rai 2015

Messaggio da leggere da barrylyndon » martedì 12 maggio 2015, 20:38

Aru ha attaccato, Contador gli e' andato dietro, Porte a ruota..
Su Uran mi sono gia' espresso(non lo darei per morto,perlomeno per il podio) ed in ogni caso e' plausibile pensare che alcuni valori domani cambieranno


Nibali sta a Froome come Thoeni stava a Klammer.

CicloSprint
Messaggi: 6334
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:49

Re: Servizio Rai 2015

Messaggio da leggere da CicloSprint » martedì 12 maggio 2015, 21:26




Avatar utente
Bradipone
Messaggi: 763
Iscritto il: giovedì 13 gennaio 2011, 16:07

Re: Servizio Rai 2015

Messaggio da leggere da Bradipone » martedì 12 maggio 2015, 22:57

Oggi son stato contento per la diretta quasi integrale della tappa, anche se con miliardi di interruzioni, che ci possono anche stare, ma avrei preferito il riquadrino!
Non capisco perchè si sia mostrato di punto in bianco che il gruppo dei migliori fosse composto da 20 unità senza preallarmi. La motocronaca2, che era dietro al gruppo, non poteva intervenire? Che poi non riconosce molti corridori e quindi non si sarebbe mai saputo che intxausti si era staccato, hesjedal e kruijswijk pure. Quindi inviterei a mettere la motocronaca2 con i fuggitivi e la motocronaca1 con de luca nel gruppo dei migliori.


FANTA. 2011: ddv; gpmontreal; emilia. 2012: pa-ni; ddv; 1 t. vuelta. 2013: 1 t. giro. 2014: mi-sa; 1 t. giro. 2015: 1 t. giro; 1 t. tour; Mi-To. 2016: 1 t. giro

Avatar utente
barrylyndon
Messaggi: 14081
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 15:20

Re: Servizio Rai 2015

Messaggio da leggere da barrylyndon » mercoledì 13 maggio 2015, 0:00

piu che altro una terza telacamera sul fondo del gruppo..come al tour..solo cosi' si ha un'idea esatta di chi si stacca..
In genere,anche se a me non piace molto criticare chi parla e lavora in diretta, la lacuna piu' grossa di quest'anno e' la regia.
Pozzovivo cade a Genova, non un'inquadratura per capire il suo distacco.
Oggi ci siamo persi buona parte dell'azione di Aru.
Insomma, si vede che in elicottero non c'e' piu' il buon Gianni..almeno cosi ' mi pare.


Nibali sta a Froome come Thoeni stava a Klammer.

34x27
Messaggi: 3522
Iscritto il: giovedì 16 dicembre 2010, 9:38
Località: in salita

Re: Servizio Rai 2015

Messaggio da leggere da 34x27 » mercoledì 13 maggio 2015, 8:54

barrylyndon ha scritto: Oggi ci siamo persi buona parte dell'azione di Aru.
Esatto! Era lampante che prima o poi avrebbe allungato: perchè non ternersi fissi con la camera della moto sul gruppo dei big? :x


HEY MOTO

CicloSprint
Messaggi: 6334
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:49

Re: Servizio Rai 2015

Messaggio da leggere da CicloSprint » mercoledì 13 maggio 2015, 11:16

Giro d’Italia ieri – 708 5.98 + 1071 10.00



CicloSprint
Messaggi: 6334
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:49

Re: Servizio Rai 2015

Messaggio da leggere da CicloSprint » mercoledì 13 maggio 2015, 11:20

Intanto BubinoBlog ha messo i target d'eta sugli ascolti del Giro.

TC (15-64) 4.37+6.90

G (15-34) 3.87+5.78

O (55+) 8.50+14.14

Il clclismo è per vecchi ?



PetitBreton
Messaggi: 235
Iscritto il: martedì 10 settembre 2013, 20:38

Re: Servizio Rai 2015

Messaggio da leggere da PetitBreton » mercoledì 13 maggio 2015, 11:31

Come regia molto meglio quella del Tour che ha sempre un occhio di riguardo con la motoripresa per gli staccati o per l'arriere du peloton in modo da capire chi tiene le ruote e chi no, la regia del Giro è confusionaria al massimo, mai una carrellata da vicino sui gruppi per vedere chi c'é e chi si è staccato, non si capisce mai una mazza e poi è anche poco tempestiva... Concordo con barrylyndon



Avatar utente
galliano
Messaggi: 13905
Iscritto il: giovedì 14 aprile 2011, 12:53
Località: TN

Re: Servizio Rai 2015

Messaggio da leggere da galliano » mercoledì 13 maggio 2015, 11:37

CicloSprint ha scritto:Intanto BubinoBlog ha messo i target d'eta sugli ascolti del Giro.

TC (15-64) 4.37+6.90

G (15-34) 3.87+5.78

O (55+) 8.50+14.14

Il clclismo è per vecchi ?
Forse perchè i pensionati non lavorano?
Ciclo recupera gli stessi segmenti nel fine settimana.

E comunque conosco parecchia gente che ha cominciato a praticare ciclismo e/o a seguirlo in tv in età avanzata ovvero oltre i 30.
E' innegabile che rispetto ad altri sport si presta meno ad una fruizione usa e getta.
Saper apprezzare le tattiche di corsa, la ricerca della posizione in gruppo, ecc. sono qualità che forse si sviluppano con il tempo, con una certa maturità (passatemi il termine :P )

Per dire, quanti quindicenni si guarderebbero una gara di bmx o di freestyle? parecchi probabilmente.
Ma quanti di loro, superata la soglia della trentina continuerebbero a guardare alla tv questo tipo di corse? Quanti di loro, invece preferirebbero vedersi una tappa del Giro?
Ultima modifica di galliano il mercoledì 13 maggio 2015, 12:37, modificato 1 volta in totale.



Basso
Messaggi: 15383
Iscritto il: sabato 21 maggio 2011, 18:03
Località: Vicenza

Re: Servizio Rai 2015

Messaggio da leggere da Basso » mercoledì 13 maggio 2015, 11:54

Ieri su Rai 3 Giro all'Arrivo è stato visto da 1.071 mila persone mentre su Rai Sport 1 da 402 mila. Totale di 1.473 mila persone con lo share complessivo del 13,76%.

Riepilogo

sabato 9 maggio: San Lorenzo a Mare-Sanremo, Rai 3 (873.000) + Rai Sport 1 (341.000). Totale 1.214.000, share 9,77%
domenica 10 maggio: Albenga-Genova, Rai 3 (1.333.000) + Rai Sport 1 (428.000). Totale 1.761.000, share 14,11%
lunedì 11 maggio: Rapallo-Sestri Levante, Rai 3 (1.132.000) + Rai Sport 1 (397.000). Totale 1.529.000, share 14,29%
martedì 12 maggio: Chiavari-La Spezia, Rai 3 (1.071.000) + Rai Sport 1 (402.000). Totale 1.473.000, share 13,76%

Confronto fra ascolti 2015 e 2014

Tappa 1: - 36.000 spettatori. + 4,08% share (la cronosquadre di Belfast fu serale)
Tappa 2: + 549.000 spettatori. + 3,19% share
Tappa 3: + 439.000 spettatori. + 6,58% share
Tappa 4: + 383.000 spettatori. + 2,86% share


11 Vuelta 7-Prato
12 Appennino-Japan
13 Giro 9-CN ITA-Vuelta 20-Sabatini
14 Vasco-Dauphiné-Tour 3-Tour 21-Pologne-Tre Valli
15 Laigueglia-Escaut-Giro 2-Giro 18-Giro GC-Tour 13-Fourmies
16 Nice-Vuelta 12
17 Frankfurt-Tour 11-Vuelta 16-Chrono
18 Bianche-DePanne-Romandie-Köln-Piemonte-Chrono
19 Nice-Turkey-Portugal-Vuelta 10

xwait
Messaggi: 323
Iscritto il: mercoledì 1 aprile 2015, 16:34

Re: Servizio Rai 2015

Messaggio da leggere da xwait » mercoledì 13 maggio 2015, 14:15

CicloSprint ha scritto:Il clclismo è per vecchi ?
Questo e' noto. Se vedi anche il taglio giornalistico delle trasmissioni Rai dedicate e' quello di uno sport per vecchi bacucchi.
I vari Bar-Toletti, gli ospiti presenti, i continui amarcord, il virare le immagini in bianco e nero, la retorica che ammanta il tutto... :old:

Ma vedrai che ci penseranno le brillanti ricognizioni a disegni animati - al posto di quelle classiche sul percorso :muro: - ad attirare i giovanissimissimi :D (al piu' queste brevi presentazioni della tappa avrebbero avuto senso se passate quotidianamente su Rai YoYo e/o Rai Gulp, accompagnate dagli orari della tappa sulle altre reti. Ma messe cosi'... quanti bambini vuoi che le guardino? :boh: )

Colgo l'occasione per dire che GIRO MATTINA potrebbe essere ribattezzato come Prendi in GIRO Sgarbozza di MATTINA :|
Mentre il PROCESSO ALLA TAPPA lo chiamerei il TEATRINO DELLA TAPPA, con ospiti alla rinfusa e un clima da "volemmosebbene che semo tutti amiconi" decisamente fastidioso :?

Si', ieri la regia si e' persa l'attacco di Aru nel finale e la moto di ripresa non ha risalito il gruppo per fare la conta dei dispersi in occasione dell'attacco della squadra del sardo :titanic:
Ultima modifica di xwait il mercoledì 13 maggio 2015, 14:20, modificato 1 volta in totale.



CicloSprint
Messaggi: 6334
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:49

Re: Servizio Rai 2015

Messaggio da leggere da CicloSprint » mercoledì 13 maggio 2015, 14:20

Il massimo di Giro Mattina sarebbe Dino Zandegù, e sarebbe boom tra gli over 55!!!



chuky84
Messaggi: 380
Iscritto il: giovedì 13 marzo 2014, 14:44

Re: Servizio Rai 2015

Messaggio da leggere da chuky84 » mercoledì 13 maggio 2015, 14:36

xwait ha scritto:
CicloSprint ha scritto:Il clclismo è per vecchi ?
Questo e' noto. Se vedi anche il taglio giornalistico delle trasmissioni Rai dedicate e' quello di uno sport per vecchi bacucchi.
I vari Bar-Toletti, gli ospiti presenti, i continui amarcord, il virare le immagini in bianco e nero, la retorica che ammanta il tutto... :old:

Ma vedrai che ci penseranno le brillanti ricognizioni a disegni animati - al posto di quelle classiche sul percorso :muro: - ad attirare i giovanissimissimi :D (al piu' queste brevi presentazioni della tappa avrebbero avuto senso se passate quotidianamente su Rai YoYo e/o Rai Gulp, accompagnate dagli orari della tappa sulle altre reti. Ma messe cosi'... quanti bambini vuoi che le guardino? :boh: )

Colgo l'occasione per dire che GIRO MATTINA potrebbe essere ribattezzato come Prendi in GIRO Sgarbozza di MATTINA :|
Mentre il PROCESSO ALLA TAPPA lo chiamerei il TEATRINO DELLA TAPPA, con ospiti alla rinfusa e un clima da "volemmosebbene che semo tutti amiconi" decisamente fastidioso :?

Si', ieri la regia si e' persa l'attacco di Aru nel finale e la moto di ripresa non ha risalito il gruppo per fare la conta dei dispersi in occasione dell'attacco della squadra del sardo :titanic:
:clap: io capisco che hanno un budget sempre piú limitato ma le ricognizioni a disegni animati potrebbero risparmiarcele :D



Fabruz
Messaggi: 1469
Iscritto il: martedì 28 gennaio 2014, 9:26

Re: Servizio Rai 2015

Messaggio da leggere da Fabruz » mercoledì 13 maggio 2015, 14:55

xwait ha scritto:
CicloSprint ha scritto:Il clclismo è per vecchi ?
Questo e' noto. Se vedi anche il taglio giornalistico delle trasmissioni Rai dedicate e' quello di uno sport per vecchi bacucchi.
I vari Bar-Toletti, gli ospiti presenti, i continui amarcord, il virare le immagini in bianco e nero, la retorica che ammanta il tutto... :old:

Ma vedrai che ci penseranno le brillanti ricognizioni a disegni animati - al posto di quelle classiche sul percorso :muro: - ad attirare i giovanissimissimi :D (al piu' queste brevi presentazioni della tappa avrebbero avuto senso se passate quotidianamente su Rai YoYo e/o Rai Gulp, accompagnate dagli orari della tappa sulle altre reti. Ma messe cosi'... quanti bambini vuoi che le guardino? :boh: )

Colgo l'occasione per dire che GIRO MATTINA potrebbe essere ribattezzato come Prendi in GIRO Sgarbozza di MATTINA :|
Mentre il PROCESSO ALLA TAPPA lo chiamerei il TEATRINO DELLA TAPPA, con ospiti alla rinfusa e un clima da "volemmosebbene che semo tutti amiconi" decisamente fastidioso :?

Si', ieri la regia si e' persa l'attacco di Aru nel finale e la moto di ripresa non ha risalito il gruppo per fare la conta dei dispersi in occasione dell'attacco della squadra del sardo :titanic:
La mentalità Rai è ridicola e antiquata. L'idea di mettere i cartoni animati poi è demenziale, perché i bambini non si guarderanno il Giro perché in qualche punto sperduto di una trasmissione di noiosissime chiacchiere c'è un tipo disegnato che va in bicicletta, quando ci sono svariati canali gratuiti (e ancor di più a pagamento) dove possono vedere cartoni animati h24, come hai giustamente fatto notare.

Se la Rai vuole attirare un pubblico giovane (di ragazzi piuttosto che di bambini direi), deve farlo proponendo un taglio giornalistico più moderno e accattivante, cosa che non sa fare in nessuna sua trasmissione sportiva.



kasper^
Messaggi: 1140
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 17:01

Re: Servizio Rai 2015

Messaggio da leggere da kasper^ » mercoledì 13 maggio 2015, 15:15

Le tappe dolomitiche andranno in diretta integrale o sempre partendo dalle 14?



Basso
Messaggi: 15383
Iscritto il: sabato 21 maggio 2011, 18:03
Località: Vicenza

Re: Servizio Rai 2015

Messaggio da leggere da Basso » mercoledì 13 maggio 2015, 15:16

Sono d'accordo con te Fabruz. Però ti chiedo: quale altro programma sportivo viene raccontato in funzione dei giovani? Credo solo la NBA su Sky Sport, con la piccola nicchia creata da Tranquillo & co. in anni di lavoro. Per il resto vuoto assoluto dappertutto (far mettere la sigla di Emis Killa, Fedez o qualche altro maitre à penser attuale non credo basti).


11 Vuelta 7-Prato
12 Appennino-Japan
13 Giro 9-CN ITA-Vuelta 20-Sabatini
14 Vasco-Dauphiné-Tour 3-Tour 21-Pologne-Tre Valli
15 Laigueglia-Escaut-Giro 2-Giro 18-Giro GC-Tour 13-Fourmies
16 Nice-Vuelta 12
17 Frankfurt-Tour 11-Vuelta 16-Chrono
18 Bianche-DePanne-Romandie-Köln-Piemonte-Chrono
19 Nice-Turkey-Portugal-Vuelta 10

jenaser
Messaggi: 255
Iscritto il: domenica 5 maggio 2013, 19:58

Re: Servizio Rai 2015

Messaggio da leggere da jenaser » mercoledì 13 maggio 2015, 15:30

Premesso che in fatto di vista non sono un'aquila,ma i famosi superslowmotion non sembrano....come si puo' dire...offuscati?



andrea82
Messaggi: 409
Iscritto il: martedì 14 dicembre 2010, 21:00
Località: Colico (Lecco)

Re: Servizio Rai 2015

Messaggio da leggere da andrea82 » mercoledì 13 maggio 2015, 17:43

34x27 ha scritto:Non so dove scriverlo, lo faccio qui: ma quante volte dice "dài" il buon Aru durante le interviste? ;) :bll:
Poco fa in due risposte l'ho contato almeno sei-sette volte



Avatar utente
Mystogan
Messaggi: 3090
Iscritto il: domenica 23 febbraio 2014, 12:28

Re: Servizio Rai 2015

Messaggio da leggere da Mystogan » mercoledì 13 maggio 2015, 17:45

La De Stefano mi sembra abbia detto 3 volte maglia gialla



xwait
Messaggi: 323
Iscritto il: mercoledì 1 aprile 2015, 16:34

Re: Servizio Rai 2015

Messaggio da leggere da xwait » mercoledì 13 maggio 2015, 18:23

Basso ha scritto:Però ti chiedo: quale altro programma sportivo viene raccontato in funzione dei giovani?
Beh, il motociclismo e' presentato sia da Mediaset che da Sky con un taglio moderno e accattivante anche per un pubblico giovane.

Comunque stiamo dicendo che basterebbe non raccontarlo in funzione dei vecchi :D

In quanti altri sport trasmessi in Italia ci sono a contorno:
- giornalisti sportivi esperti di costume degli anni '50-'60 (gente per il quale il Giro sta sullo stesso piano del Festival di Sanremo :blabla: );
- opinionisti ex-atleti over-60 (compresi quelli che si esibiscono cantando canzoncine);
- continua e ripetuta retorica su un passato che non tornera' piu' ("quegli anni d'oro!", "Coppi e Bartali!", "la doppietta!"... ecc.) e un continuo e pesante paragone tra i campioni attuali e il suddetto passato;
- continua riproposizione dei soliti filmati amarcord (che interessano giusto a quello che confeziona i servizi);
- il virare le immagini in bianco e nero, per far rivivere il glorioso passato;
- ecc.
:dubbio:
Questo e' il ciclismo in Rai :help:

(poi ci sarebbero da cambiare molte altre cose. Per dire: Sky ha Ilaria D'Amico, Mediaset ha Micaela Calcagno e il Giro ha AdS :ouch: )
Ultima modifica di xwait il mercoledì 13 maggio 2015, 18:37, modificato 1 volta in totale.



Avatar utente
Maìno della Spinetta
Messaggi: 6619
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:53

Re: Servizio Rai 2015

Messaggio da leggere da Maìno della Spinetta » mercoledì 13 maggio 2015, 18:36

a me basterebbe un saggio uso delle chiacchiere e dei servizi riempitivi.
Tappa noiosa, fate pure. Tappa animata, rinviateli.
Garzelli in studio che chiacchiera con la De Stefano mentre la Movistar menava sul Gavia l'anno scorso,
la vita di Bottecchia mandata mentre la Astana decide ti tirare il collo a tutti sul Termine ieri
sono cose che non si possono vedere.


Anche io credo che far fare a una moto su e giù dal gruppo inquadrando i big, invece di tenerne tre sulla fuga e una sola dietro, come oggi sale ndo sull'Abetone, sarebbe più utile. Ho capito che mettono Lelli e De Luca a dire chi si stacca, ma anche vedere le facce (tipo, VDB) di cgi si stacca aiuta a capire le 3 settimane.

Oggi che mi risulta non hanno mai detto che VDB si stava staccando, a me sembra assurdo... Mettere in fondo al gruppo una telecamera è indispensabile.


“Our interest’s on the dangerous edge of things.
The honest thief, the tender murderer, the superstitious atheist”.

xwait
Messaggi: 323
Iscritto il: mercoledì 1 aprile 2015, 16:34

Re: Servizio Rai 2015

Messaggio da leggere da xwait » mercoledì 13 maggio 2015, 18:39

Maìno della Spinetta ha scritto:Mettere in fondo al gruppo una telecamera è indispensabile.
Al Giro di Romandia c'era :bici: :bici: :bici: :bici: :bici:
Comunque mi chiedo perche' nelle dirette Rai ci sia sempre da anni il problema del video che 'sgancia', anche in giornate con meteo favorevole :boh:



Basso
Messaggi: 15383
Iscritto il: sabato 21 maggio 2011, 18:03
Località: Vicenza

Re: Servizio Rai 2015

Messaggio da leggere da Basso » mercoledì 13 maggio 2015, 18:41

xwait ha scritto:Beh, il motociclismo e' presentato sia da Mediaset che da Sky con un taglio moderno e accattivante anche per un pubblico giovane.
Come, urlando "tutti in piedi sul divanoooooooooooooooo" e altre boiate varie? Mi tengo tutta la vita lo stile pacato di Pancani & co. piuttosto che un urlatore di professione. Simpatico, sia chiaro, ma ultrà come un Mauro Suma qualsiasi
xwait ha scritto:- giornalisti sportivi esperti di costume degli anni '50-'60 (gente per il quale il Giro sta sullo stesso piano del Festival di Sanremo :blabla: );
Ok, ma è relegato in una trasmissione mattutina, non vedo come possa far danni irreparabili.
xwait ha scritto:- opinionisti ex-atleti over-60 (compresi quelli che si esibiscono cantando canzoncine);
Basket (il grande Dan Peterson)(nel caso allenatore, ma concedimelo), Calcio (Sacchi)(anche in questo caso), Tennis (Clerici)(fino a tre anni fa, se non erro), ad esempio
xwait ha scritto:- continua e ripetuta retorica su un passato che non tornera' piu' ("quegli anni d'oro!", "Coppi e Bartali!", "la doppietta!"... ecc.) e un continuo e pesante paragone tra i campioni attuali e il suddetto passato;
Formula 1 (belli i tempi Senna-Prost, Lauda e la sua epopea, ecc.), Calcio (l'Inter dei record, il Milan degli olandesi, la Lazio di Maestrelli, ecc.), Basket (i Lakers del Threepeat, Bird vs Magic, Jordan e i Bulls, ecc.)
xwait ha scritto:- continua riproposizione dei soliti filmati amarcord (che interessano giusto a quello che confeziona i servizi);
Per me, te lo dico con il massimo rispetto, è una sonora stupidaggine: innanzitutto non sono i soliti, in secundis è ripetuto anche, per fare un esempio, da France Tv durante il Tour. Gli amarcord sono a ragione qualcosa di importante in un racconto; un di più ben curato (e in cui Beppe Conti è estremamente competente, a differenza di quanto concerne il ciclismo attuale).
xwait ha scritto:- il virare le immagini in bianco e nero, per far rivivere il glorioso passato;
Idem come sopra
xwait ha scritto:Questo e' il ciclismo in Rai :help:
Un prodotto che dall'estero ci invidiano: chiedi in Spagna, ad esempio. In un recente sondaggio lanciato dal profilo Twitter Donde dan ciclismo? (gestito dall'ottimo Dani Sánchez) il 50% dei votanti (tutte persone che seguono il ciclismo 365 giorni l'anno) ha detto di guardare il Giro su Rai Sport, preferendo gli streaming alla trasmissione in tv su Teledeporte o su Eurosport Spagna.

edit: vabbé, il tuo edit è qualcosa di pessimo e vergognoso. La Calcagno (che se la fa con Paparesta, ndr) e la D'Amico (che se la fa con Buffon, ndr) meglio della De Stefano che, pur tra tantissimi difetti, ama lo sport che tratta. E che sa, meglio delle due citate e pur con i suoi difetti, parlare della materia.

Se vuoi vedere tette, culi e quant'altro c'è YouPorn. O qualsiasi trasmissioni Mediaset. O molte edizioni di Sky Sport 24.


11 Vuelta 7-Prato
12 Appennino-Japan
13 Giro 9-CN ITA-Vuelta 20-Sabatini
14 Vasco-Dauphiné-Tour 3-Tour 21-Pologne-Tre Valli
15 Laigueglia-Escaut-Giro 2-Giro 18-Giro GC-Tour 13-Fourmies
16 Nice-Vuelta 12
17 Frankfurt-Tour 11-Vuelta 16-Chrono
18 Bianche-DePanne-Romandie-Köln-Piemonte-Chrono
19 Nice-Turkey-Portugal-Vuelta 10

Avatar utente
cauz.
Messaggi: 12474
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:53
Località: milano
Contatta:

Re: Servizio Rai 2015

Messaggio da leggere da cauz. » mercoledì 13 maggio 2015, 18:54

xwait ha scritto:(poi ci sarebbero da cambiare molte altre cose. Per dire: Sky ha Ilaria D'Amico, Mediaset ha Micaela Calcagno e il Giro ha AdS :ouch: )
michaela calcagno non so chi sia, ma la d'amico l'ho sentita un paio di volte in occasione di partite del genoa e l'ho trovata pessima. con AdS condivide lo stile malato di protagonismo e la voglia di parlare sopra agli altri ospiti in trasmissione, ma rispetto alla nostra trovo molto più marcato il rincorrere lo scandalo e la polemica. AdS avrà tantissimi difetti, ma rispetto alla d'amico me la tengo ben stretta (benchè per la conduzione di un processo alla tappa farei scelte drasticamente differenti).


"Il male trionfa sempre, perche' il bene e' stupido" [Lord Casco]
@cauz_ | bidonmagazine.org | confindustrial.noblogs.org

Rudy80
Messaggi: 690
Iscritto il: domenica 22 aprile 2012, 23:36

Re: Servizio Rai 2015

Messaggio da leggere da Rudy80 » mercoledì 13 maggio 2015, 18:59

D'accordo con la telecamera fissa sulla coda del plotone per verificare gli staccati ( oggi non mostrare VDB che cedeva e non dirlo nemmeno è una grave mancanza). La regia deve "capire" la corsa , la mancata diretta dello scatto di Aru di ieri è un altro grave errore perchè era logico aspettarsi un attacco e la telecamera davanti al gruppo doveva esserci più una dietro per verificare chi si staccava. Lunghe dirette è giusto che portino a dilungarsi sul passato del ciclismo , sul territorio che si sta attraversando o sulla interviste alle ammiraglie; però quando accade qualcosa d'importante la diretta deve avere la priorità su tutto. Il discorso alla fine è che la regia deve essere competente riguardo alla corsa. Sul processo , vabbè è uno spettacolino televisivo; di sportivo ha ben poco così come le "sparate" Contiane e i diverbi con Garzelli. Da questo punto di vista come dice qualcuno tanto vale mettere una "bonazza" tanto non è affatto necessario capire di ciclismo; a meno che non si voglia essere seri e non venditori di "tappeti" per attirare audiance!!



xwait
Messaggi: 323
Iscritto il: mercoledì 1 aprile 2015, 16:34

Re: Servizio Rai 2015

Messaggio da leggere da xwait » mercoledì 13 maggio 2015, 19:26

Premessa per Basso. Sei l'utente i cui post mi hanno spinto a iscrivermi. Volevo confrontarmi con te ;)
xwait ha scritto:Beh, il motociclismo e' presentato sia da Mediaset che da Sky con un taglio moderno e accattivante anche per un pubblico giovane.
Basso ha scritto:Come, urlando "tutti in piedi sul divanoooooooooooooooo" e altre boiate varie?
Figurati, con me sfondi una porta aperta dato che detesto quel tipo di telecronaca.

Quando parlo di 'taglio giornalistico' intendo la confezione dell'evento. La confezione e' quella che determina la percezione del pubblico.
Mi riferivo piu' che altro a Mediaset, che riesce a produrre un programma interessante pur non avendo la materia prima della MotoGP ma solo la Superbike.
Dal mio punto di vista Mediaset ha quel tipo di know-how.
Se non ricordo male, l'ossatura dell'attuale programmazione Rai dedicata al Giro nacque proprio ai tempi di Italia1, no? Il programma mattutino, le dirette fiume, il dopotappa, il programma by night. Non mi pare che dal 1998 ad oggi la Rai abbia portato chissa' quali innovazioni su questo terreno. Giusto una, per me fondamentale: il TGiro, che considero il programma meglio riuscito del palinsesto e che mi piacerebbe venisse proposto per il Tour al posto di Tour di Sera.
xwait ha scritto:
Basso ha scritto:- giornalisti sportivi esperti di costume degli anni '50-'60 (gente per il quale il Giro sta sullo stesso piano del Festival di Sanremo :blabla: );
Ok, ma è relegato in una trasmissione mattutina, non vedo come possa far danni irreparabili.
Trasmissione mattutina che passa anche su una rete generalista dal target sociale elevato e colto come Rai3 (al posto di TG3 Fuori TG).
Questa mattina c'era Marino Bartoletti che invitava "non solo il ciclismo ma l'intero sport italiano ad investire su Davide Formolo" :dubbio: e che paragonava le maglie dei quattro leader ad una barzelletta "dove c'e' un russo, un austrialiano e un italiano" :dubbio: e che proponeva una colletta per comprare una cartellina per Sgarbozza al quale sfuggivano i fogli :dubbio:
In quali altri eventi lo sport in questione viene trattato alla stregua di una barzelletta? Eh, ma si', scherziamo. Intanto Formolo corre per gli americani.

Fosse per me, il programma mattutino dovrebbe essere focalizzato sul raccontare il territorio attraversato dalla corsa, inframezzato da interviste live ai protagonisti e dalla presentazione del percorso del giorno.
xwait ha scritto:
Basso ha scritto:- opinionisti ex-atleti over-60 (compresi quelli che si esibiscono cantando canzoncine);
Basket (il grande Dan Peterson)(nel caso allenatore, ma concedimelo), Calcio (Sacchi)(anche in questo caso), Tennis (Clerici)(fino a tre anni fa, se non erro), ad esempio
Si', vero. Aggiungi anche Agostini per la MotoGp. C'e' pero' la _piccola_ differenza che gli opinionisti da te citati vengono sempre trattati con rispetto e ne viene riconosciuta la competenza e l'autorevolezza. Per il Giro in Rai vengono trattati come una barzelletta nazionale: uno che non sa pronunciare i nomi dei corridori ed e' lo zimbello degli altri due e l'altro che canta le canzoncine (sia chiaro: ho massima stima per Sgarbozza e Zandegu' e proprio per questo trovo irritante che vengano trattati in quel modo)
xwait ha scritto:
Basso ha scritto:- continua e ripetuta retorica su un passato che non tornera' piu' ("quegli anni d'oro!", "Coppi e Bartali!", "la doppietta!"... ecc.) e un continuo e pesante paragone tra i campioni attuali e il suddetto passato;
Formula 1 (belli i tempi Senna-Prost, Lauda e la sua epopea, ecc.), Calcio (l'Inter dei record, il Milan degli olandesi, la Lazio di Maestrelli, ecc.), Basket (i Lakers del Threepeat, Bird vs Magic, Jordan e i Bulls, ecc.)
La nostalgia e' una brutta bestia e distorce la percezione del passato. Pero' devo farti notore che gli esempi che porti sono raramente presentati a corredo dell'evento e, quando lo sono, vengono considerati come semplici amarcord senza diventare oggetto della discussione. Per dire, i commentatori della Formula1 in Rai non si mettono a discutere se Vettel e' il nuovo Senna. Ieri al Processo alla Tappa si discuteva chi si sarebbe rivelato al mondo sull'Abetone come Coppi nel '40...
xwait ha scritto:
Basso ha scritto:
xwait ha scritto:- continua riproposizione dei soliti filmati amarcord (che interessano giusto a quello che confeziona i servizi);
Per me, te lo dico con il massimo rispetto, è una sonora stupidaggine: innanzitutto non sono i soliti, in secundis è ripetuto anche, per fare un esempio, da France Tv durante il Tour. Gli amarcord sono a ragione qualcosa di importante in un racconto; un di più ben curato (e in cui Beppe Conti è estremamente competente, a differenza di quanto concerne il ciclismo attuale).
Si', forse sono stato troppo tranchant. Sono condizionato dal fatto che limiterei Beppe Conti giusto a quel ruolo; inoltre la qualita' dei video riproposti dalla Rai va dallo scadente al penoso, senza contare che il formato video non viene mai adeguato e cosi' ci troviamo o con video originariamente 4:3 che vengono tagliati sopra e sotto o "allargati" ai lati per adattarli al 16:9 :help:
xwait ha scritto:
Basso ha scritto:Questo e' il ciclismo in Rai :help:
Un prodotto che dall'estero ci invidiano: chiedi in Spagna, ad esempio. In un recente sondaggio lanciato dal profilo Twitter Donde dan ciclismo? (gestito dall'ottimo Dani Sánchez) il 50% dei votanti (tutte persone che seguono il ciclismo 365 giorni l'anno) ha detto di guardare il Giro su Rai Sport, preferendo gli streaming alla trasmissione in tv su Teledeporte o su Eurosport Spagna.
Allora se lo dice la Spagna, viva la Rai!
xwait ha scritto:edit: vabbé, il tuo edit è qualcosa di pessimo e vergognoso. La Calcagno (che se la fa con Paparesta, ndr) e la D'Amico (che se la fa con Buffon, ndr) meglio della De Stefano che, pur tra tantissimi difetti, ama lo sport che tratta. E che sa, meglio delle due citate e pur con i suoi difetti, parlare della materia.
In realta' la mia era una battuta (inoltre non frequento né il gossip né il calcio)
Come ho gia' avuto modo di scrivere, per il Processo alla Tappa la competenza del conduttore puo' fare danni; bisogna lasciar parlare gli ospiti e limitarsi a moderare il dibattito. Come dicevo, rimpiango Claudio Ferretti e Andrea Fusco in quel ruolo.
Qualche giorno fa un ospite ha detto che le bici P. ammortizzate non hanno fatto vincere a Wiggins la Roubaix (nel senso di "la differenza la fanno sempre le gambe"); la sopraccitata conduttrice ha ribattuto dicendo che a lei di questo non fregava e di non toccarle Wiggins.
Visto che siamo in tema, in quanti altri sport il giornalista che racconta l'evento si schiera per questo o per quell'atleta/squadra? :uhm:
Ciao a tutti! :sedia:



Basso
Messaggi: 15383
Iscritto il: sabato 21 maggio 2011, 18:03
Località: Vicenza

Re: Servizio Rai 2015

Messaggio da leggere da Basso » mercoledì 13 maggio 2015, 20:41

Fa sempre piacere avere punti di vista diversi con cui confrontarsi :cincin:

Indubbio che il taglio giornalistico che Rai Sport confeziona (in particolar modo) per il Giro sia poco moderno. Già con il Tour, dove ci sono meno diversivi da espletare, è un altro discorso.

A me, pur ammettendo che l'ho vista poche volte, non piace come viene trattata la Superbike su Mediaset (ma apprezzo molto Ranghieri e Temporali, se c'è ancora, quest'anno non ho avuto modo di vedere alcunché).
xwait ha scritto:Fosse per me, il programma mattutino dovrebbe essere focalizzato sul raccontare il territorio attraversato dalla corsa, inframezzato da interviste live ai protagonisti e dalla presentazione del percorso del giorno.
Alla fin fine era così negli anni passati, con la Secondini a girare tra i fornelli mentre Piacente intervistava dal foglio firma, Bartoletti conduceva dal bar e Belli come mattatore libero.

Sul tema Zandegù, bè, si è costruito volontariamente quel personaggio con il passare degli anni (e già da professionista non scherzava, in tal senso :D)

Sul tema argomenti trattati al Processo, come fanno notare in molti si potrebbe far meglio (e di parecchio). Però, mettiamola così, non vedo giganti altrove anche negli altri sport: purtroppo in Italia c'è poca attenzione da parte di tutte le emittenti all'analisi di quanto successo, preferendo il chiacchericcio di stampo gossipparo-scandalistico. Se, passando alla carta stampata, su Gazzetta.it trovo quotidianamente articoli di Simona Marchetti contenenti le rotture di tal sportivo o le pene d'amore di tal'altro sportivo; è ben più raro trovare analisi serie e interessanti, come quella che ho visto oggi sul venticinquennale degli scontri durante Dinamo-Stella Rossa.

Il problema sta a monte: se il direttore della Gazzetta arriva da Chi, se il direttore di Sky Sport è Caressa (per il quale Aldo Grasso, aiuto, si augurava diventasse assieme a sua moglie la nuova coppia d'oro dell'Italia televisiva dopo Sandra&Raimondo), se il direttore di Sportitalia è Criscitiello, bè, una gran colpa è propria dei media che preferiscono ascolti/visualizzazioni a qualità.

Sulla conduzione del Processo, credo anch'io che Alessandra De Stefano non renda come invece fa quando intervista o, soprattutto, quando si occupa di magazine e speciali.
xwait ha scritto:Visto che siamo in tema, in quanti altri sport il giornalista che racconta l'evento si schiera per questo o per quell'atleta/squadra?
Motomondiale su Sky, con Meda ovviamente pro Rossi (e il conflitto di interessi che vi è, dato che sponsorizzano il team giovanile di proprietà del pesarese).
Formula 1 su Rai Sport, con Mazzoni, e su Sky Sport, con Genè.
Ciclismo su Eurosport, con Magrini che, mi dispiace, ma è chiaramente pro Contador.
Una discreta fetta di telecronisti calcistici su Rai Sport (pro formazioni romane), con il top rappresentato da Failla, ultrà della Fiesole e recentemente colpito in materia da rimprovero aziendale.

Queste le principali che mi vengono in mente, tralasciando i casi di Olimpiadi/Mondiali. Posto che, per me, è legittimo e naturale che un giornalista/commentatore abbia delle preferenze; solo che bisogna essere equidistanti e imparziali nel mentre si lavora.


11 Vuelta 7-Prato
12 Appennino-Japan
13 Giro 9-CN ITA-Vuelta 20-Sabatini
14 Vasco-Dauphiné-Tour 3-Tour 21-Pologne-Tre Valli
15 Laigueglia-Escaut-Giro 2-Giro 18-Giro GC-Tour 13-Fourmies
16 Nice-Vuelta 12
17 Frankfurt-Tour 11-Vuelta 16-Chrono
18 Bianche-DePanne-Romandie-Köln-Piemonte-Chrono
19 Nice-Turkey-Portugal-Vuelta 10

fra2000
Messaggi: 51
Iscritto il: sabato 31 maggio 2014, 13:03

Re: Servizio Rai 2015

Messaggio da leggere da fra2000 » mercoledì 13 maggio 2015, 21:02

Io vorrei fare un commento a quello visto in questi (sapendo che è il giro che sto seguendo maggiormente dopo anni) sulle trasmissioni rai in particolare quelle pomeridiane:

Anteprima giro: interessante, ma da migliorare. Interessante anche l'inserimento di un dietista, meno la geologa (che sarebbe più adatta a giro mattina);
Giro diretta e all'arrivo: spesso pancani e martinello (che sono molto bravi come commentatori) si perdono via spesso in discorsi poco consoni alla diretta, in modo particolare da quando aprono la diretta su rai3 (bisogna dire oggi meno; silvio, se ci leggi, la mia è un mio punto di vista; capisco che spesso e volentieri bisogna riempire la cronaca anche molto lunga con qualche aneddoto sui luoghi o sulla carriera da corridore), perdendo nella cronaca alcuni momenti importanti (questo dovuto alla regia, ma con 4/5 telecamere non si può avere tutto). Una cosa: la de stefano e garzelli dovrebbero stringere un pò i tempi con le chiacchiere, la gente che segue la gara su raisport1, vuole continuare a vedere la corsa e non perderla perchè raitre si sta collegando (sempre in perfetto ritardo di 5 minuti: ma cosa avrà mai da trasmettere rai3 a quell'ora di così importante dopo ben 2 tg?);
Processo alla tappa: lo seguo pochissimo, ma mi sembra abbastanza divertente; la de stefano dovrebbe essere meno impostata nella conduzione, e lasciar parlare di più gli ospiti. In quel ruolo vedevo molto bene andrea fusco. Ma la de stefano parla di uno sport che ama, e se dice "non toccatemi questo o quel corridore" scherzerà anche;
Tgiro e giro notte: quest'anno non li ho ancora seguiti, ma se il primo è condotto da de luca e lelli è sicuramente ben fatto ed interessante. Poi c'è de luca con le sue battute



Bomby
Messaggi: 1518
Iscritto il: martedì 17 giugno 2014, 20:23

Re: Servizio Rai 2015

Messaggio da leggere da Bomby » mercoledì 13 maggio 2015, 21:21

Ma la telecamera dietro al gruppo oggi c'era per buona parte della salita fino allo scatto di Contador...

Il discorso è che non sempre per le moto è possibile passare i gruppi di corridori (giustamente) ed il numero è forzatamente ridotto. Che possano andare in diretta ce ne sono 4, la 5' ci può andare escludendo una delle altre quattro (presumibilmente: il discorso salta fuori dal calcolo che ci sono 2 elicotteri di ripresa, avranno dei ricetrasmettitori con 3 canali video ciascuno, che fanno nel complesso 2 moto e 1 elicottero a testa). In regia devono fare delle previsioni e scommettere su quale previsione potrebbe avverarsi, valutando anche quella più appetibile e sperare che si avveri. Nello specifico, oggi nel finale della tappa, una moto era sulla testa della corsa, 2 erano sui 3 (Porte, Aru e Contador), presumibilmente per fare in modo che se uno dei tre fosse scattato, una si sarebbe posta sul "fuggitivo" e l'altra sarebbe rimasta sugli inseguitori (dopotutto sono i 3 che si giocano il podio). Infine l'ultima moto era sul gruppo, che tanto era formato perlopiù da seconde linee. Probabilmente la "motoscopa" era in coda a questo gruppo, comunque presenziato da De Luca (Lelli era squalificato). Gli elicotteri, dato che la strada era nel bel mezzo del bosco, erano utili come i beghi nel frumento (i vermi nel grano) ai fini della diretta sportiva, ovvero erano utili a fare le riprese di contorno e a inquadrare se possibile -difficilissimo- gli inseguitori alla testa della corsa.
L'alternativa era lasciare una moto dietro il gruppo, una sul davanti, una sui 3 caballeros ed una sulla testa della corsa, con il rischio che se parte uno dei 3 favoriti o lasci perdere lui o gli inseguitori, perchè tempo che la moto in testa al gruppo li raggiunge e quella in coda sopravanza il plotone, campa cavallo, con il rischio di squalifiche per date moto che metterebbero a serio rischio le tappe successive. Se si corresse sulla cima del Mont Ventoux ci sarebbero stati meno problemi, al posto della seconda moto sui favoriti si lasciava l'elicottero che non aveva fresche frasche che si interponevano tra l'obiettivo ed i corridori.

Ovviamente si nota la mancanza di Martinello in regia (lì non è solo il regista che decide che camere usare e come disporle, fondamentale è la consulenza di un esperto, nel caso Garzelli che si deve ancora formare, a mio parere), che ha ovviamente tanta esperienza anche in quel campo: dopotutto dal 2000 in poi il regista dell'internazionale dovrebbe sempre essere stato Balani, non è che peggiori da un anno all'altro.

C'è comunque da dire che la qualità video dei mezzi Rai mi pare piuttosto buona, l'anno scorso ho il vago presentimento che i mezzi tecnici fossero gli stessi Infront usati al Mondiale di Firenze, indegni anche per la stessa opinione del regista. Non noto particolari squadrettamenti, per gli sganci la situazione non mi pare così tragica (visto e considerato che il segnale si fa almeno 2, se non 3 salti da un'antenna all'altra prima di arrivare in regia), ed anche comparabile col sistema francese (che, per inciso, è davvero pressochè analogo al sistema italiano, cambia solo che il loro elicottero 1 ha 2 camere, grandangolare e teleobiettivo, utilizzabili alternativamente). Le microcamere per ora si sono viste pochino (e non sono una grande novità, già al giro '99 c'erano!). Io piuttosto che piazzarle sulle moto di ripresa (dove c'è già una telecamera, a che cacchio serve piazzarcene un'altra?), le piazzerei sulle motocronache (magari sul casco di Lelli e De Luca), se proprio in diretta non si riesce a mandare le immagini di quelle installate sulle bici (nel '99 ci si riusciva, però!). Magari per l'internazionale sono poco utili, ma per la diretta italiana quando De Luca intervista i DS potrebbero essere un efficace arricchimento. E quella su Lelli sarebbe una seconda telecamera sugli uomini in fuga, dato che usualmente lui sta su di essi e che vengono inquadrati da una sola motoripresa.
Mi domando poi perchè non vengano usati anche per la diretta TV i radiocronisti, dato che su radiouno si seguono solo gli ultimi 20 km di corsa. Ora, in quel periodo è meglio lasciarli liberi, ma prima...

Quanto alle trasmissioni Rai condivido anch'io che siano un po' casalinga-e-spettatore occasionale-oriented. La De Stefano è effettivamente prolissa, però è molto brava quando deve raccontare storie o fare le interviste (ma vabbè, quello sarebbe il suo mestiere), specie con servizi e non in diretta. In quello è maestra e quello gli farei fare. Per la conduzione del Processo un De Luca o un Bulbarelli (davvero peccato il siluramento, era l'unico caso di una nomina politica data ad una persona competente!) ce li vedrei benissimo. Dopotutto mi pare che alle trasmissioni durante il Tour si siano sempre comportati molto bene. Eppoi la versione del processo con due fazioni si rivela in molti casi una forzatura. In alcuni casi ci sta (ovvero quando la discussione esiste davvero tra due opinionisti, che non devono essere per forza Garzelli e Conti), ma in altri casi è meglio evitare. Più che altro trovo anche molto claustrofobico lo studio, prima era molto più arioso (e non si davano le spalle agli spettatori!).

Per quel che riguarda le trasmissioni del mattino, sposterei in questi appuntamenti gli interventi della geologa, e quelli di contorno, ecc. Ci sta che non siano centrati esclusivamente sull'aspetto sportivo e che abbiano un tono leggero e che possa fare appiglio anche sulla casalinga. Poi a me Bartoletti sta simpatico e vabbè, ma basta lui, non tutta la trasmissione così, con Zandegù e Sgarbozza vari. Magari facendo uso di servizi già registrati e non fatti in diretta a gente poco abitata, che si impappina (ma mi impappinerei anch'io) e si emoziona, dicendo la metà di quello che vuole dire. Il tutto assumerebbe anche un'atmosfera più curata e non da sagra paesana. Tanto le tigelle (o per meglio dire, crescentine) sull'appennino modenese non sono state inventate ieri ed il sevizio lo si può fare anche ad aprile, intervistando magari la stessa vecchietta, ma avendo tutto il tempo di aggiustare il servizio. Così come per i beni architettonici, ecc. Son lì da centinaia di anni, non è necessario farli descrivere in diretta dall'impacciato tizio della pro-loco. Il conduttore dalla sede di partenza lancia i servizi inframmezzandoli alle interviste ai corridori/ds, all'atto del via della corsa si segue la partenza dei corridori, qualche pronostico, le previsioni del tempo sulla corsa, e via. Semplice, veloce e molto meno brigoso.
Trovo apprezzabile il programma di Camurri. Nella sua semplicità è ben fatto e godibile. E segue la filosofia del fatto in anticipo e fatto bene.

Il TGiro è un'istituzione, dai tempi di Fabretti con Cassani. E poi a me De Luca piace, battute comprese.



kasper^
Messaggi: 1140
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 17:01

Re: Servizio Rai 2015

Messaggio da leggere da kasper^ » mercoledì 13 maggio 2015, 21:44

Su tutti ad anteprima giro mi manca molto paolo belli,era molto divertente.
A t giro mancano i bei servizi di approfondimento con interviste negli alberghi delle squadre,motoscopa così com'è,anche se simile a quella degli anni scorsi,nn mi piace e gradirei avere servizi con curiosità



Avatar utente
cauz.
Messaggi: 12474
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:53
Località: milano
Contatta:

Re: Servizio Rai 2015

Messaggio da leggere da cauz. » mercoledì 13 maggio 2015, 23:35

Immagine


"Il male trionfa sempre, perche' il bene e' stupido" [Lord Casco]
@cauz_ | bidonmagazine.org | confindustrial.noblogs.org

Avatar utente
maglianera
Messaggi: 787
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 22:14

Re: Servizio Rai 2015

Messaggio da leggere da maglianera » mercoledì 13 maggio 2015, 23:45

bellissima l'intervista di de Luca a Polanc: la fa in inglese e alla fine scopre che parla anche italiano (che sorpresa: uno sloveno che corre in Italia in una squadra italiana e non solo da quest'anno ) :D



CicloSprint
Messaggi: 6334
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:49

Re: Servizio Rai 2015

Messaggio da leggere da CicloSprint » giovedì 14 maggio 2015, 11:58

Giro d’Italia ieri

Giro in diretta 7.02 %
Giro all' arrivo 12.51 %



Basso
Messaggi: 15383
Iscritto il: sabato 21 maggio 2011, 18:03
Località: Vicenza

Re: Servizio Rai 2015

Messaggio da leggere da Basso » giovedì 14 maggio 2015, 12:05

Ieri su Rai 3 Giro all'Arrivo è stato visto da 1.318 mila persone mentre su Rai Sport 1 da 461 mila. Totale di 1.779 mila persone con lo share complessivo del 16,89%.

Riepilogo

sabato 9 maggio: San Lorenzo a Mare-Sanremo, Rai 3 (873.000) + Rai Sport 1 (341.000). Totale 1.214.000, share 9,77%
domenica 10 maggio: Albenga-Genova, Rai 3 (1.333.000) + Rai Sport 1 (428.000). Totale 1.761.000, share 14,11%
lunedì 11 maggio: Rapallo-Sestri Levante, Rai 3 (1.132.000) + Rai Sport 1 (397.000). Totale 1.529.000, share 14,29%
martedì 12 maggio: Chiavari-La Spezia, Rai 3 (1.071.000) + Rai Sport 1 (402.000). Totale 1.473.000, share 13,76%
mercoledì 13 maggio: La Spezia-Abetone, Rai 3 (1.318.000) + Rai Sport 1 (461.000). Totale 1.779.000, share 16,89%

Confronto fra ascolti 2015 e 2014

Tappa 1: - 36.000 spettatori. + 4,08% share (la cronosquadre di Belfast fu serale)
Tappa 2: + 549.000 spettatori. + 3,19% share
Tappa 3: + 439.000 spettatori. + 6,58% share
Tappa 4: + 383.000 spettatori. + 2,86% share
Tappa 5: + 459.000 spettatori. + 5,11% sare


11 Vuelta 7-Prato
12 Appennino-Japan
13 Giro 9-CN ITA-Vuelta 20-Sabatini
14 Vasco-Dauphiné-Tour 3-Tour 21-Pologne-Tre Valli
15 Laigueglia-Escaut-Giro 2-Giro 18-Giro GC-Tour 13-Fourmies
16 Nice-Vuelta 12
17 Frankfurt-Tour 11-Vuelta 16-Chrono
18 Bianche-DePanne-Romandie-Köln-Piemonte-Chrono
19 Nice-Turkey-Portugal-Vuelta 10

CicloSprint
Messaggi: 6334
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:49

Re: Servizio Rai 2015

Messaggio da leggere da CicloSprint » giovedì 14 maggio 2015, 12:23

Target della tappa di ieri del GIRO

TC 5.27+8.26

G 3.51+6.20

O 9.46+17.41

Il ciclismo piace solo agli vecchi, ancora!!!



Avatar utente
barrylyndon
Messaggi: 14081
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 15:20

Re: Servizio Rai 2015

Messaggio da leggere da barrylyndon » giovedì 14 maggio 2015, 12:47

CicloSprint ha scritto:Target della tappa di ieri del GIRO

TC 5.27+8.26

G 3.51+6.20

O 9.46+17.41

Il ciclismo piace solo agli vecchi, ancora!!!
e da una tappa all'altra il target puo' cambiare.. :D


Nibali sta a Froome come Thoeni stava a Klammer.

l'Orso
Messaggi: 4605
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 11:18

Re: Servizio Rai 2015

Messaggio da leggere da l'Orso » giovedì 14 maggio 2015, 12:48

Bomby ha scritto:....erano utili come i beghi nel frumento ....
solo per questo meriteresti un oscar :D

comunque bel post
:clap: :clap: :clap:

ps: sulla regia del Giro ho poco da obiettare, a volte capita la sbavatura ma non è che al Tour vada sempre tutto bene, a mio avviso si equivalgono.

PPPS: come immaginavo, l'HD dalle mie parti è inutile, troppo disturbato il segnale e spesso diventa inguardabile, un peccato non per la corsa (cambia niente) ma per i panorami stupendi che offre la nostra bella penisola. Poco utile per ora l'utilizzo dello slow motion (forse riprese frontali durante gli scatti potrebbero essere intriganti, per ora se ci son state, non le ho viste.. cmq cose da tirar fuori nel dopotappa o al TGiro o nei momenti di "calma piatta")


Fanta cicloweb 2015:
Tour 2015 - 19a tappa - SJ M.nne - Toussuire (24 Luglio)

utenti ignorati:
Scostante_Girardengo

andrea82
Messaggi: 409
Iscritto il: martedì 14 dicembre 2010, 21:00
Località: Colico (Lecco)

Re: Servizio Rai 2015

Messaggio da leggere da andrea82 » giovedì 14 maggio 2015, 13:26

CicloSprint ha scritto:Target della tappa di ieri del GIRO

TC 5.27+8.26

G 3.51+6.20

O 9.46+17.41

Il ciclismo piace solo agli vecchi, ancora!!!
agli, ogli e peperoncini...



Avatar utente
Maìno della Spinetta
Messaggi: 6619
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:53

Re: Servizio Rai 2015

Messaggio da leggere da Maìno della Spinetta » giovedì 14 maggio 2015, 16:08

cari tutti,
segnalo che ho scoperto completamente per caso che sul sito di RAIsport
http://www.raisport.rai.it/dl/raiSport/ ... d1c8e.html
durante la diretta potete scegliere quale telecamera usare.
Fichissimo, benché non pubblicizzato


“Our interest’s on the dangerous edge of things.
The honest thief, the tender murderer, the superstitious atheist”.

Avatar utente
pacho
Messaggi: 2773
Iscritto il: giovedì 8 settembre 2011, 19:29

Re: Servizio Rai 2015

Messaggio da leggere da pacho » giovedì 14 maggio 2015, 16:22

Ho sentito che ha detto Cipollini su Contador...e direi proprio che ha ragione (specie sulla inettitudine delle altre squadre che non fanno mai una mazza ogni volta che cambia bici).
Ad ogni modo, da un punto di vista tecnico, cambiare la bici non ha NESSUN senso, a meno che la bici cambiata non monti il motorino.
Il resto sono chiacchere.

Stesso discorso per Porte che si imbosca come i tossici.
Ridicoli entrambi.


Utenti ignorati: Strong, Salvatore77, beppesaronni

Avatar utente
Tranchée d'Arenberg
Messaggi: 18312
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:50
Località: Falconara Albanese (CS)

Re: Servizio Rai 2015

Messaggio da leggere da Tranchée d'Arenberg » giovedì 14 maggio 2015, 17:42

pacho ha scritto:Ho sentito che ha detto Cipollini su Contador...e direi proprio che ha ragione (specie sulla inettitudine delle altre squadre che non fanno mai una mazza ogni volta che cambia bici).
Ad ogni modo, da un punto di vista tecnico, cambiare la bici non ha NESSUN senso, a meno che la bici cambiata non monti il motorino.
Il resto sono chiacchere.

Stesso discorso per Porte che si imbosca come i tossici.
Ridicoli entrambi.
uahaha :diavoletto:


Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Generale
Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Classiche
Cobblestone 2013 - 1° Classifica Semiclassiche

FantaCycling Manager 2016 - 1° Classifica (squadre)

Bomby
Messaggi: 1518
Iscritto il: martedì 17 giugno 2014, 20:23

Re: Servizio Rai 2015

Messaggio da leggere da Bomby » giovedì 14 maggio 2015, 18:26

solo per questo meriteresti un oscar :D

comunque bel post
:clap: :clap: :clap:
Grazie, troppo buono! :)
ma non è che al Tour vada sempre tutto bene
Clamorosa infatti la topica presa dal regista francese alla roubaix dell'anno scorso, che s'è perso completamente la volata per il secondo posto ed ha inquadrato quella per le posizioni di rincalzo... Finora la regia italiana ha fatto scelte, opinabili quanto si vuole, ma scelte, non errori belli e buoni. Ad ogni modo c'è sempre da considerare la differenza di budget a disposizione: solo l'obiettivo delle camere francesi (mi pare di aver letto su un sito in francese -per cui non garantisco di non avere preso fischi per fiaschi-) è stato sviluppato appositamente e quando è stato messo sul mercato, il prezzo era di oltre 100.000 € (centomila, sempre se la memoria non mi inganna); la telecamera usata dagli operatori Rai era (almeno l'anno scorso, ma credo anche quest'anno) una normale Canon sul mercato da 6500 € l'una (una cifra non così esorbitante!). Eppoi, ci siamo solo noi e i francesi con un sistema di ripresa del genere; alla Vuelta ci sono 3 moto e un elicottero dotati di telecamera, come alla Tirreno-Adriatico da noi!
Insomma, ci si può lamentare se questi mezzi li usano male, ma sullo spiegamento di mezzi non si può obiettare.

Anche io ritengo utili le super (ultra, addirittura) slomo in occasione di scatti o per i replay all'arrivo (la camera dovrebbe arrivare per l'ultima settimana); aggiungo anche per i corridori che rispondono agli scatti o che si stanno staccando. In corsa c'è comunque una sola motoripresa che ce l'ha e non credo possa funzionare continuativamente (pena immagini a scatti viste nella Sanremo, quando il sistema probabilmente era in prova); per questo penso sia presente la microcamera sulla moto, da usare quando la camera principale è in funzione come ultraslomo. Detto questo, ben vengano queste immagini, non sono forse fondamentali per capire la corsa, ma son belle e fanno figura (i francesi non ce le hanno, tiè)!



Avatar utente
Tatranky
Messaggi: 1367
Iscritto il: sabato 19 marzo 2011, 23:48

Re: Servizio Rai 2015

Messaggio da leggere da Tatranky » giovedì 14 maggio 2015, 18:42

Vi prego, trovate qualcuno che insegni l'inglese a De Luca (o un intervistatore che lo sappia). E' imbarazzante. Non parliamo poi di Severini.



34x27
Messaggi: 3522
Iscritto il: giovedì 16 dicembre 2010, 9:38
Località: in salita

Re: Servizio Rai 2015

Messaggio da leggere da 34x27 » venerdì 15 maggio 2015, 8:07

pacho ha scritto:
Ad ogni modo, da un punto di vista tecnico, cambiare la bici non ha NESSUN senso, a meno che la bici cambiata non monti il motorino.
Il tuo ragionamento potrebbe anche starci, però ti chiedo: perchè non partire direttamente col mezzo motorizzato anzichè "esporsi" al cambio in diretta tv solo negli ultimi 30km alimentando sospetti e battutine?

ps: :clap: per la battuta su Porte :D


HEY MOTO

Basso
Messaggi: 15383
Iscritto il: sabato 21 maggio 2011, 18:03
Località: Vicenza

Re: Servizio Rai 2015

Messaggio da leggere da Basso » venerdì 15 maggio 2015, 11:25

Ieri su Rai 3 Giro all'Arrivo è stato visto da 1.203 mila persone mentre su Rai Sport 1 da 431 mila. Totale di 1.634 mila persone con lo share complessivo del 15,35%.

Riepilogo

sabato 9 maggio: San Lorenzo a Mare-Sanremo, Rai 3 (873.000) + Rai Sport 1 (341.000). Totale 1.214.000, share 9,77%
domenica 10 maggio: Albenga-Genova, Rai 3 (1.333.000) + Rai Sport 1 (428.000). Totale 1.761.000, share 14,11%
lunedì 11 maggio: Rapallo-Sestri Levante, Rai 3 (1.132.000) + Rai Sport 1 (397.000). Totale 1.529.000, share 14,29%
martedì 12 maggio: Chiavari-La Spezia, Rai 3 (1.071.000) + Rai Sport 1 (402.000). Totale 1.473.000, share 13,76%
mercoledì 13 maggio: La Spezia-Abetone, Rai 3 (1.318.000) + Rai Sport 1 (461.000). Totale 1.779.000, share 16,89%
giovedì 14 maggio: Montecatini Terme-Castiglione della Pescaia, Rai 3 (1.203.000) + Rai Sport 1 (431.000). Totale 1.634.000, share 15,35%

Confronto fra ascolti 2015 e 2014

Tappa 1: - 36.000 spettatori. + 4,08% share (la cronosquadre di Belfast fu serale)
Tappa 2: + 549.000 spettatori. + 3,19% share
Tappa 3: + 439.000 spettatori. + 6,58% share
Tappa 4: + 383.000 spettatori. + 2,86% share
Tappa 5: + 459.000 spettatori. + 5,11% share
Tappa 6: + 270.000 spettatori. + 2,65% share


11 Vuelta 7-Prato
12 Appennino-Japan
13 Giro 9-CN ITA-Vuelta 20-Sabatini
14 Vasco-Dauphiné-Tour 3-Tour 21-Pologne-Tre Valli
15 Laigueglia-Escaut-Giro 2-Giro 18-Giro GC-Tour 13-Fourmies
16 Nice-Vuelta 12
17 Frankfurt-Tour 11-Vuelta 16-Chrono
18 Bianche-DePanne-Romandie-Köln-Piemonte-Chrono
19 Nice-Turkey-Portugal-Vuelta 10


Bloccato