Pagina 3 di 3

Re: Storia

Inviato: martedì 16 aprile 2019, 14:03
da matteo.conz
Slegar ha scritto:
martedì 16 aprile 2019, 11:23
L'Europa è piena di chiese distrutte dagli incendi e ricostruite meglio di prima; forse è la volta buona che completano la facciata, interrotta dopo l'inizio della guerra dei cent'anni e non realizzata per mancanza di fondi nel restauro di Viollet-le-Duc della maetà del XIX secolo.
Penso anch'io: stamane mi è subito venuta in mente la Fenice che forse è meglio di prima.

Re: Storia

Inviato: martedì 16 aprile 2019, 16:04
da jumbo
Ok l'incendio è occasione di ricostruzione, ma ad esempio la struttura in legno del tetto, con alcuni elementi in legno di alberi nati oltre mille anni fa, non tornerà mai più lo stessa:
http://www.notredamedeparis.fr/la-cathe ... charpente/

Re: Storia

Inviato: giovedì 2 maggio 2019, 16:37
da lemond
Alessandro Barbero incontra alcuni lettori https://www.youtube.com/watch?v=5XX--GU3zgY

Re: Storia

Inviato: martedì 21 maggio 2019, 16:43
da lemond
Per chi sa poco di storia cinese e del futuro possibile del mondo, questo ascolto è piuttosto illuminante.

https://www.youtube.com/watch?v=J-cp9ARkBeM

Re: Storia

Inviato: domenica 26 maggio 2019, 11:36
da lemond
E. Todd sistema economico e famigliare (con intervento anche di A. Barbero)
https://www.youtube.com/watch?v=3ad_Cem_ZUQ

Re: Storia

Inviato: sabato 1 giugno 2019, 18:22
da lemond
Qui, s.m. siamo al massimo della goduria intellettuale: Barbero e Ferraris insieme :clap: :clap: :clap:

https://www.youtube.com/watch?v=6_vim5oFmuk

Re: Storia

Inviato: sabato 8 giugno 2019, 15:11
da lemond
"Il Delitto Matteotti" Film Completo

Un film di Florestano Vancini. Con Mario Adorf, Vittorio De Sica, Riccardo Cucciolla, Franco Nero.

https://www.youtube.com/watch?v=UY_POy2 ... oq&index=5

Re: Storia

Inviato: sabato 8 giugno 2019, 17:09
da UribeZubia

Re: Storia

Inviato: sabato 8 giugno 2019, 20:50
da jerrydrake
lemond ha scritto:
sabato 8 giugno 2019, 15:11
"Il Delitto Matteotti" Film Completo

Un film di Florestano Vancini. Con Mario Adorf, Vittorio De Sica, Riccardo Cucciolla, Franco Nero.

https://www.youtube.com/watch?v=UY_POy2 ... oq&index=5
Rimanendo in tema e nel contesto storico:
http://www.rai.it/dl/RaiTV/programmi/me ... 7da59.html
http://www.rai.it/dl/RaiTV/programmi/me ... 99267.html

Le 2 puntate della bella fiction su Giuseppe Di Vittorio, uno dei più grandi sindacalisti che l'Italia abbia mai avuto.

Re: Storia

Inviato: domenica 9 giugno 2019, 13:41
da lemond
Finito questo: Bronte, cronaca di un Massacro che I libri di storia non hanno raccontato; Florestano Vancini 1972 https://www.youtube.com/watch?v=RmNhU6d ... q&index=50

Ora passo a Di Vittorio. ;)

Re: Storia

Inviato: domenica 9 giugno 2019, 17:24
da lemond
jerrydrake ha scritto:
sabato 8 giugno 2019, 20:50
lemond ha scritto:
sabato 8 giugno 2019, 15:11
"Il Delitto Matteotti" Film Completo

Un film di Florestano Vancini. Con Mario Adorf, Vittorio De Sica, Riccardo Cucciolla, Franco Nero.

https://www.youtube.com/watch?v=UY_POy2 ... oq&index=5
Rimanendo in tema e nel contesto storico:
http://www.rai.it/dl/RaiTV/programmi/me ... 7da59.html
http://www.rai.it/dl/RaiTV/programmi/me ... 99267.html

Le 2 puntate della bella fiction su Giuseppe Di Vittorio, uno dei più grandi sindacalisti che l'Italia abbia mai avuto.
Molto interessante, specie per me che non lo conoscevo proprio, così come ho avevo saputo solo da pochi giorni l'importanza di Bruno Buozzi nella prima metà del secolo scorso. Però una domanda la devo proprio fare: che c'entra Di Vittorio con il P.C.I.? Tanto più che nello sceneggiato se c' è una figura che può eguagliare in realismo e meschinità i baroni pugliesi, questi è Palmiro Togliatti.

P.S. il tradimento del laicismo italiano con l'art. 7 della Costituzione non poteva figurare, perché Di Vittorio non credo abbia fatto parte dell'assemblea costituente.

Re: Storia

Inviato: domenica 9 giugno 2019, 19:10
da jerrydrake
lemond ha scritto:
domenica 9 giugno 2019, 17:24
jerrydrake ha scritto:
sabato 8 giugno 2019, 20:50
lemond ha scritto:
sabato 8 giugno 2019, 15:11
"Il Delitto Matteotti" Film Completo

Un film di Florestano Vancini. Con Mario Adorf, Vittorio De Sica, Riccardo Cucciolla, Franco Nero.

https://www.youtube.com/watch?v=UY_POy2 ... oq&index=5
Rimanendo in tema e nel contesto storico:
http://www.rai.it/dl/RaiTV/programmi/me ... 7da59.html
http://www.rai.it/dl/RaiTV/programmi/me ... 99267.html

Le 2 puntate della bella fiction su Giuseppe Di Vittorio, uno dei più grandi sindacalisti che l'Italia abbia mai avuto.
Molto interessante, specie per me che non lo conoscevo proprio, così come ho avevo saputo solo da pochi giorni l'importanza di Bruno Buozzi nella prima metà del secolo scorso. Però una domanda la devo proprio fare: che c'entra Di Vittorio con il P.C.I.? Tanto più che nello sceneggiato se c' è una figura che può eguagliare in realismo e meschinità i baroni pugliesi, questi è Palmiro Togliatti.

P.S. il tradimento del laicismo italiano con l'art. 7 della Costituzione non poteva figurare, perché Di Vittorio non credo abbia fatto parte dell'assemblea costituente.
Al PCI Di Vittorio aderì perché in contrasto con la "linea antifascista morbida" dell'amico Buozzi, e nel PCI ci rimase fino alla morte (e successivamente ls figlia Baldina fu deputata e senatrice PCI). Nonostante questo fu tra le poche voci di spicco tra i dirigenti marxisti a schierarsi apertamente contro Stalin ed è per questo che a lui va la mia grandissima ammirazione.

Re: Storia

Inviato: domenica 9 giugno 2019, 19:17
da jerrydrake
lemond ha scritto:
domenica 9 giugno 2019, 17:24

P.S. il tradimento del laicismo italiano con l'art. 7 della Costituzione non poteva figurare, perché Di Vittorio non credo abbia fatto parte dell'assemblea costituente.
Come non c'era? Certo che sì

Re: Storia

Inviato: lunedì 10 giugno 2019, 8:52
da lemond
jerrydrake ha scritto:
domenica 9 giugno 2019, 19:17
lemond ha scritto:
domenica 9 giugno 2019, 17:24

P.S. il tradimento del laicismo italiano con l'art. 7 della Costituzione non poteva figurare, perché Di Vittorio non credo abbia fatto parte dell'assemblea costituente.
Come non c'era? Certo che sì
Allora anche lui votò per l'Introduzione delle SS trinità nelle costituzione italiana!? :x

Re: Storia

Inviato: lunedì 10 giugno 2019, 8:59
da lemond
jerrydrake ha scritto:
domenica 9 giugno 2019, 19:10
Al PCI Di Vittorio aderì perché in contrasto con la "linea antifascista morbida" dell'amico Buozzi, e nel PCI ci rimase fino alla morte (e successivamente la figlia Baldina fu deputata e senatrice PCI). Nonostante questo fu tra le poche voci di spicco tra i dirigenti marxisti a schierarsi apertamente contro Stalin ed è per questo che a lui va la mia grandissima ammirazione.
S.m. non fu molto coerente nel lasciare il P.S.I. per una questione tattica, passando poi sopra alla strategia pragmatica del P.C.I. anche nei confronti dei na§isti. Quanto al fatto di essere marxista, ho qualche dubbio, perché la questione della terra ai contadini era per lui forse la cosa più importante. E poi era un sindacalista, più che un politico a tutto tondo.

Re: Storia

Inviato: lunedì 10 giugno 2019, 13:27
da jerrydrake
lemond ha scritto:
lunedì 10 giugno 2019, 8:52
jerrydrake ha scritto:
domenica 9 giugno 2019, 19:17
lemond ha scritto:
domenica 9 giugno 2019, 17:24

P.S. il tradimento del laicismo italiano con l'art. 7 della Costituzione non poteva figurare, perché Di Vittorio non credo abbia fatto parte dell'assemblea costituente.
Come non c'era? Certo che sì
Allora anche lui votò per l'Introduzione delle SS trinità nelle costituzione italiana!? :x
Questo non lo so, ma non credo che tutti gli articoli siano stati votati all'unanimità.

Re: Storia

Inviato: lunedì 10 giugno 2019, 13:31
da jerrydrake
lemond ha scritto:
lunedì 10 giugno 2019, 8:59
jerrydrake ha scritto:
domenica 9 giugno 2019, 19:10
Al PCI Di Vittorio aderì perché in contrasto con la "linea antifascista morbida" dell'amico Buozzi, e nel PCI ci rimase fino alla morte (e successivamente la figlia Baldina fu deputata e senatrice PCI). Nonostante questo fu tra le poche voci di spicco tra i dirigenti marxisti a schierarsi apertamente contro Stalin ed è per questo che a lui va la mia grandissima ammirazione.
S.m. non fu molto coerente nel lasciare il P.S.I. per una questione tattica, passando poi sopra alla strategia pragmatica del P.C.I. anche nei confronti dei na§isti. Quanto al fatto di essere marxista, ho qualche dubbio, perché la questione della terra ai contadini era per lui forse la cosa più importante. E poi era un sindacalista, più che un politico a tutto tondo.
Più che tattica era pratica la questione! Poi sull'adesione alla visione operaiocentrica di Lenin e Stalin piuttosto che a quella contadinocentrica di Mao mi pare proprio che Di Vittorio si sia sempre speso per una terza via con l'unione di contadini e operai. Se poi per "strategia pragmatica del P.C.I. nei confronti dei nazisti" ti riferisci al Patto Molotov-Ribbentrop la sua fu sempre una posizione di contrarietà assoluta.

Re: Storia

Inviato: lunedì 10 giugno 2019, 17:51
da lemond
jerrydrake ha scritto:
lunedì 10 giugno 2019, 13:31
Se poi per "strategia pragmatica del P.C.I. nei confronti dei nazisti" ti riferisci al Patto Molotov-Ribbentrop la sua fu sempre una posizione di contrarietà assoluta.
Ma certo e fu anche contrario all'invasione dell'Ungheria, quello che non capisco è perché rimanere lì, dato che era uscito dal P.S.I. perché quei compagni (socialfascisti per gli ortodossi) erano un po' troppo morbidi verso il fascismo. Insomma si doveva essere rigorosi con Mussolini e consen§ienti invece con Hitler?

Re: Storia

Inviato: martedì 11 giugno 2019, 8:54
da nino58
lemond ha scritto:
lunedì 10 giugno 2019, 17:51
jerrydrake ha scritto:
lunedì 10 giugno 2019, 13:31
Se poi per "strategia pragmatica del P.C.I. nei confronti dei nazisti" ti riferisci al Patto Molotov-Ribbentrop la sua fu sempre una posizione di contrarietà assoluta.
Ma certo e fu anche contrario all'invasione dell'Ungheria, quello che non capisco è perché rimanere lì, dato che era uscito dal P.S.I. perché quei compagni (socialfascisti per gli ortodossi) erano un po' troppo morbidi verso il fascismo. Insomma si doveva essere rigorosi con Mussolini e consen§ienti invece con Hitler?
Fatte le debite proporzioni, un Cinquestelle "ante litteram" ?
Per neutralizzare l'avversario, baciarlo in bocca (e con la metafora mi fermerei qui).

Re: Storia

Inviato: martedì 11 giugno 2019, 9:02
da lemond
nino58 ha scritto:
martedì 11 giugno 2019, 8:54
lemond ha scritto:
lunedì 10 giugno 2019, 17:51
jerrydrake ha scritto:
lunedì 10 giugno 2019, 13:31
Se poi per "strategia pragmatica del P.C.I. nei confronti dei nazisti" ti riferisci al Patto Molotov-Ribbentrop la sua fu sempre una posizione di contrarietà assoluta.
Ma certo e fu anche contrario all'invasione dell'Ungheria, quello che non capisco è perché rimanere lì, dato che era uscito dal P.S.I. perché quei compagni (socialfascisti per gli ortodossi) erano un po' troppo morbidi verso il fascismo. Insomma si doveva essere rigorosi con Mussolini e consen§ienti invece con Hitler?
Fatte le debite proporzioni, un Cinquestelle "ante litteram" ?
Per neutralizzare l'avversario, baciarlo in bocca (e con la metafora mi fermerei qui).
La tua frase mi risulta ambigua, perché si può riferire sia ai socialisti vs il fascismo e al Migliore nei confronti dei na§isti, però non mai a Di Vittorio. :dubbio:

Re: Storia

Inviato: martedì 11 giugno 2019, 9:23
da nino58
lemond ha scritto:
martedì 11 giugno 2019, 9:02
nino58 ha scritto:
martedì 11 giugno 2019, 8:54
lemond ha scritto:
lunedì 10 giugno 2019, 17:51


Ma certo e fu anche contrario all'invasione dell'Ungheria, quello che non capisco è perché rimanere lì, dato che era uscito dal P.S.I. perché quei compagni (socialfascisti per gli ortodossi) erano un po' troppo morbidi verso il fascismo. Insomma si doveva essere rigorosi con Mussolini e consen§ienti invece con Hitler?
Fatte le debite proporzioni, un Cinquestelle "ante litteram" ?
Per neutralizzare l'avversario, baciarlo in bocca (e con la metafora mi fermerei qui).
La tua frase mi risulta ambigua, perché si può riferire sia ai socialisti vs il fascismo e al Migliore nei confronti dei na§isti, però non mai a Di Vittorio. :dubbio:
E' ambigua , è vero, perchè i soggetti in gioco sono tanti.
Spiego comunque la (lontana) similitudine.
Se è vero che Molotov (cioè Stalin) cercò (anche) di neutralizzare Ribbentrop (cioè Hitler)firmando un contratto (che venne poi stracciato con l'Operazione Barbarossa)allo stesso modo i 5 Stelle hanno firmato un contratto con la Lega (che prova, con discreto successo, a fagocitarseli).
Il tutto, ripeto, con le debite proporzioni e con il dovuto umorismo.

Re: Storia

Inviato: mercoledì 12 giugno 2019, 7:39
da lemond
nino58 ha scritto:
martedì 11 giugno 2019, 9:23
E' ambigua , è vero, perchè i soggetti in gioco sono tanti.
Spiego comunque la (lontana) similitudine.
Se è vero che Molotov (cioè Stalin) cercò (anche) di neutralizzare Ribbentrop (cioè Hitler)firmando un contratto (che venne poi stracciato con l'Operazione Barbarossa)allo stesso modo i 5 Stelle hanno firmato un contratto con la Lega (che prova, con discreto successo, a fagocitarseli).
Il tutto, ripeto, con le debite proporzioni e con il dovuto umorismo.
Codesto mi torna; prima no, perché credevo che tu avessi come punto di riferimento Di Vittorio e non il socialismo reale degli albori. ;)

Re: Storia

Inviato: domenica 30 giugno 2019, 13:05
da Bomby
In questo periodo sono in fissa con la seconda guerra mondiale (effettivamente è un periodo che mi affascina).

Volevo affrontare per bene il periodo della Resistenza, ma essendo un argomento controverso (purtroppo) cercavo un libro (o più) che la affrontasse in modo adeguato. Con adeguato intendo dire in modo equilibrato, obiettivo, che racconti i molti pregi della Resistenza, ma che non ne nasconda i lati oscuri e controversi: non un'agiografia, insomma, ma nemmeno uno scritto revisionista. Preferirei un libro che faccia un quadro generale delle vicende resistenziali, ovvero che non si concentri su episodi specifici (nel caso ci penserò più avanti), ma che tracci piuttosto un quadro generale; non ho paura dei mattoni.

Tempo fa mi comperai un libro sulla resistenza della bassa modenese che, per quanto scritto da uno storico dilettante, non era poi tanto male: inaspettatamente rispettava le caratteristiche che cercavo in un libro sul tema (oltretutto da quanto ho percepito lo scrittore era di area cattolica, e mi ha stupito parecchio che non sparasse ad alzo zero sulle vicende dei partigiani comunisti, ma le trattava con doverosa obiettività).

Spero voi sappiate consigliarmi al meglio, se si trova anche in Ebook sarebbe meglio per non sfondare la libreria...

Re: Storia

Inviato: domenica 30 giugno 2019, 13:31
da lemond
Bomby ha scritto:
domenica 30 giugno 2019, 13:05
In questo periodo sono in fissa con la seconda guerra mondiale (effettivamente è un periodo che mi affascina).

Volevo affrontare per bene il periodo della Resistenza, ma essendo un argomento controverso (purtroppo) cercavo un libro (o più) che la affrontasse in modo adeguato. Con adeguato intendo dire in modo equilibrato, obiettivo, che racconti i molti pregi della Resistenza, ma che non ne nasconda i lati oscuri e controversi: non un'agiografia, insomma, ma nemmeno uno scritto revisionista. Preferirei un libro che faccia un quadro generale delle vicende resistenziali, ovvero che non si concentri su episodi specifici (nel caso ci penserò più avanti), ma che tracci piuttosto un quadro generale; non ho paura dei mattoni.

Tempo fa mi comperai un libro sulla resistenza della bassa modenese che, per quanto scritto da uno storico dilettante, non era poi tanto male: inaspettatamente rispettava le caratteristiche che cercavo in un libro sul tema (oltretutto da quanto ho percepito lo scrittore era di area cattolica, e mi ha stupito parecchio che non sparasse ad alzo zero sulle vicende dei partigiani comunisti, ma le trattava con doverosa obiettività).

Spero voi sappiate consigliarmi al meglio, se si trova anche in Ebook sarebbe meglio per non sfondare la libreria...
Per me il modo migliore di conoscere codesto periodo è stato ascoltare il Solito su youtube. ;)
Alessandro è abbastanza equilibrato, pur sbilanciandosi un po' più verso i pro che i contro. Per es. sostiene che si deve valutare in sé stessa, anche a prescindere dai risultati. Se avessi l'opportunità di incontrarlo di persona, dopo aver concordato che il discorso può essere giusto, gli chiederei: ma benefici da un punto di vista tattico (perché lui è anche uno storico militare) ci sono stati davvero?

Re: Storia

Inviato: domenica 30 giugno 2019, 16:29
da Bomby
Beh, i video li ho visti credo tutti, e proprio per questo volevo qualcosa di più ;)

Re: Storia

Inviato: lunedì 1 luglio 2019, 15:44
da lemond
Bomby ha scritto:
domenica 30 giugno 2019, 16:29
Beh, i video li ho visti credo tutti, e proprio per questo volevo qualcosa di più ;)
Non saprei quale libro consigliarti, ma posso dirti una cosa: mi sono messo all'anima le 1200 pagine circa di Costantino il vincitore del Nostro, ma dai video ho imparato molto di più e sul divertimento c'è la stessa differenza (direbbe Guccini) fra andare sotto un camion o sotto un fico. :diavoletto:

Re: Storia

Inviato: lunedì 1 luglio 2019, 20:31
da Bomby
Sì ma anche te, mangiapreti come sei (siamo in 2), vai a leggerti un libro su quello che ha sdoganato il cristianesimo...

Re: Storia

Inviato: martedì 2 luglio 2019, 8:08
da lemond
Bomby ha scritto:
lunedì 1 luglio 2019, 20:31
Sì ma anche te, mangiapreti come sei (siamo in 2), vai a leggerti un libro su quello che ha sdoganato il cristianesimo...
Ma mica è un libro pro Costantino, anzi è esattamente il contrario; spassosissimo è il pezzo dove Giuliano parla dello zio, dove, fra le altre cose, dice: non era mica cattivo, era scemo. :) E Barbero in apertura afferma che il Nostro ha il primato insieme a ... (non ricordo) in fatto di uccisione di imperatori romani. :champion:
P.S. Quelli assassinati da Costantino erano anche suoi parenti.

Re: Storia

Inviato: martedì 2 luglio 2019, 12:44
da Bomby
Buon sangue non mente. Aveva ragione una anziana parente di mia madre, che ai figli diceva (traduco) "Fate i bravi e non andate a messa!".

Re: Storia

Inviato: martedì 2 luglio 2019, 13:04
da lemond
Bomby ha scritto:
martedì 2 luglio 2019, 12:44
Buon sangue non mente. Aveva ragione una anziana parente di mia madre, che ai figli diceva (traduco) "Fate i bravi e non andate a messa!".
:diavoletto: :clap: :D

approfitto per inserire Luciano Canfora e la Grecia classica https://www.youtube.com/watch?v=39QB9Iftjmc&t=2139s e per aggiungere alla tua osservazione del messaggio precedente che non ce l'ò con i preti che per lo più è solo gente che ha sbagliato mestiere, ma molti di loro lo hanno fatto in buona fede. Quello che non sopporto è l'ipocrisia delle persone che sostengono si debba aver rispetto per le menzogne ... se sono codificate. :muro: :grr:

Re: Storia

Inviato: sabato 20 luglio 2019, 8:50
da lemond
La Guerra Civile Italiana 1919 - 1949

https://www.youtube.com/watch?v=Gml4V4ZjIMA

Re: Storia

Inviato: martedì 23 luglio 2019, 15:46
da lemond
a proposito di leggende e di quel che credono quasi tutti: Nerone e l'incendio di Roma

https://youtu.be/LIerxxPQrEk?t=2604

Re: Storia

Inviato: martedì 23 luglio 2019, 21:46
da nemecsek.
La Carta del Carnaro.

http://www.dircost.unito.it/cs/docs/carnaro1920.htm


Questi erano avanti de sessantanni, prima che arivasse il Merda (cit.) a impossessarse de tutto.

Re: Storia

Inviato: mercoledì 24 luglio 2019, 11:32
da lemond
nemecsek. ha scritto:
martedì 23 luglio 2019, 21:46
La Carta del Carnaro.

http://www.dircost.unito.it/cs/docs/carnaro1920.htm


Questi erano avanti de sessantanni, prima che arivasse il Merda (cit.) a impossessarse de tutto.
Vero, ma per Fiume, vincere contro tutti era impossibile!

Re: Storia

Inviato: venerdì 26 luglio 2019, 14:09
da lemond

Re: Storia

Inviato: giovedì 19 settembre 2019, 17:41
da lemond
Alessandro Barbero "La Jacquerie"

https://www.youtube.com/watch?v=liKCqaRPJz0

Re: Storia

Inviato: martedì 8 ottobre 2019, 16:41
da lemond
30 puntate da 15 minuti circa l'una dello sceneggiato Rai "I Buddenbrook "
Questa è la prima https://www.youtube.com/watch?v=S3hiv7JchgE
le altre scorrono di seguito.

Re: Storia

Inviato: mercoledì 9 ottobre 2019, 18:30
da UribeZubia
Alessandro Barbero e il Patto Molotov-Ribbentrop

https://www.youtube.com/watch?v=lggsTScqcsY

Re: Storia

Inviato: giovedì 10 ottobre 2019, 9:11
da lemond
UribeZubia ha scritto:
mercoledì 9 ottobre 2019, 18:30
Alessandro Barbero e il Patto Molotov-Ribbentrop

https://www.youtube.com/watch?v=lggsTScqcsY
Me lo sorseggerò nel pomeriggio e di sicuro il gradimento sarà assicurato. Grazie

Re: Storia

Inviato: giovedì 10 ottobre 2019, 15:05
da lemond
lemond ha scritto:
giovedì 10 ottobre 2019, 9:11
UribeZubia ha scritto:
mercoledì 9 ottobre 2019, 18:30
Alessandro Barbero e il Patto Molotov-Ribbentrop

https://www.youtube.com/watch?v=lggsTScqcsY
Me lo sorseggerò nel pomeriggio e di sicuro il gradimento sarà assicurato. Grazie
Ho avuto diritto a un solo sorso, perché non è la conferenza, ma un semplice estratto, da cui si evince che ci sono motivi per un accordo con il nazismo. Nulla da eccepire, visto che si trattava di difendere quello che si era costruito fino allora. Però sorge la domanda successiva e cioè, che cosa? Io presumo questo https://www.youtube.com/watch?v=90taBn8NwAQ

Re: Storia

Inviato: giovedì 10 ottobre 2019, 15:53
da lemond
Intervista a Ettore Cinnella https://www.youtube.com/watch?v=XhRMElLFBOU

Re: Storia

Inviato: sabato 19 ottobre 2019, 14:38
da lemond
Lezioni di storia: il carattere degli italiani, Leonardo da Vinci

https://www.youtube.com/watch?v=jwRszpvjWwg&t=2780s