[2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Per raccontare le proprie avventure in bici, le uscite, gli allenamenti, le gare amatoriali e le gran fondo
Avatar utente
Bitossi
Messaggi: 3711
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:41
Località: Milano

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Bitossi » lunedì 13 luglio 2020, 10:21

Beppugrillo ha scritto:
lunedì 13 luglio 2020, 0:09
Bitossi ha scritto:
sabato 11 luglio 2020, 19:05
Piccolo dubbio: non è un giro troppo duro? :dubbio:
Ma no, sono solo tornato alla macchina al tramonto quasi piangendo per la fatica :diavoletto:
Eh, dicevamo? :aureola:

Fra l’altro avevo fatto i conti a mente, ed il sospetto che fossero ben più di 150 km l’avevo scritto. Di sicuro avevo messo in conto i 4.000 m di dislivello, senza considerare Polaveno... :D (mi pare si chiami Passo dei Tre Termini)
Inoltre, sempre a mente, mi pareva che bisognasse girare intorno al lago, mentre invece la sponda est è effettivamente più corta. Come mai, già che c’eri, non sei salito anche alle piramidi di Zone? :diavoletto:

Qualche anno fa avevamo in programma di fare un giro simile nella parte iniziale, ma percorrendo la strada in quota tra il Maniva ed il Crocedomini, passando quindi per il Giogo della Bala, per tornare poi a Bagolino con la discesa dal Crocedomini.
Giro saltato, come tanti altri, non ricordo neppure perché.
(se ben ricordo, c’è dello sterrato, o almeno c’era, qualcuno lo sa con precisione? :dubbio:)

Invece, con base a Borno, il giorno della tappa del Giro avevamo fatto Vivione, Val di Scalve e Presolana, che al confronto è un giretto.
(dovremmo esserci - tra i non scalmanati - nel video RAI, ma non sono mai riuscito a identificarci... :boh: )


Ringrazio la mia mamma per avermi fatto studiare da ciclista

Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 1803
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Beppugrillo » lunedì 13 luglio 2020, 21:35

Bitossi ha scritto:
lunedì 13 luglio 2020, 10:21
Qualche anno fa avevamo in programma di fare un giro simile nella parte iniziale, ma percorrendo la strada in quota tra il Maniva ed il Crocedomini, passando quindi per il Giogo della Bala, per tornare poi a Bagolino con la discesa dal Crocedomini.
Giro saltato, come tanti altri, non ricordo neppure perché.
(se ben ricordo, c’è dello sterrato, o almeno c’era, qualcuno lo sa con precisione? :dubbio:)
L'avevo guardato su Street View ed è sterrato. In realtà sembra un fondo molto facile e il passaggio lì in alto sembra veramente spettacolare. In questo momento non me la sentivo ma se torno ci passo sicuramente. Le altre salite "prenotate" della zona sono Montecampione e il Vivione, penso si possano anche abbinare facilmente



Avatar utente
Maìno della Spinetta
Messaggi: 7417
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:53

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Maìno della Spinetta » lunedì 13 luglio 2020, 22:44

Beppugrillo ha scritto:
lunedì 13 luglio 2020, 21:35
Bitossi ha scritto:
lunedì 13 luglio 2020, 10:21
Qualche anno fa avevamo in programma di fare un giro simile nella parte iniziale, ma percorrendo la strada in quota tra il Maniva ed il Crocedomini, passando quindi per il Giogo della Bala, per tornare poi a Bagolino con la discesa dal Crocedomini.
Giro saltato, come tanti altri, non ricordo neppure perché.
(se ben ricordo, c’è dello sterrato, o almeno c’era, qualcuno lo sa con precisione? :dubbio:)
L'avevo guardato su Street View ed è sterrato. In realtà sembra un fondo molto facile e il passaggio lì in alto sembra veramente spettacolare. In questo momento non me la sentivo ma se torno ci passo sicuramente. Le altre salite "prenotate" della zona sono Montecampione e il Vivione, penso si possano anche abbinare facilmente
Complimenti, ti invidio... Che bello perdersi per ore sulle due ruote. La Presolana da nord è un signor passo. E il crocedomini da Breno è un mostro che io non ho mai fatto. Era la salita preferita di un amico bresciano compare di uscite


“Our interest’s on the dangerous edge of things.
The honest thief, the tender murderer, the superstitious atheist”.

Avatar utente
cauz.
Messaggi: 12617
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:53
Località: milano
Contatta:

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da cauz. » giovedì 16 luglio 2020, 13:28

scrivo qui, per attenzione dei "pedalatori" del forum.

non so se avete seguito il progetto "Senzagiro", con cui ci siamo inventati un giro d'italia immaginario nelle settimane di maggio.
ora la raccolta fondi legata a Senzagiro è arrivata all'ultimo chilometro, c'è in corso un'asta benefica con materiale donato da diversi sponsor.
ve la segnalo perché ci sono maglie Santini, caschi Bontrager e selle Selle Italia... e tutto quanto sarà ricavato dall'asta verrà versato direttamente alla cooperativa sociale Namasté di Bergamo, attiva nelle zone più colpite dall'emergenza sanitaria.

se vi può interessare: https://senzagiro.com/asta-benefica/


"Il male trionfa sempre, perche' il bene e' stupido" [Lord Casco]
@cauz_ | bidonmagazine.org | confindustrial.noblogs.org

nikybo85
Messaggi: 3487
Iscritto il: mercoledì 23 agosto 2017, 0:06

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da nikybo85 » giovedì 16 luglio 2020, 14:04

Le mie pedalate hanno subito una flessione nelle ultime uscite, non ho più trovato una buona gamba e ogni giro è stata una bella fatica. Inoltre pur con dislivelli ottimi non sono più salito oltre i 40km...ne ho in programma una over40 proprio oggi. Rispetto al mio solito però sto approfittando di un amico trasferitosi in zona per un mesetto e molti dei giri sono in compagnia.



Avatar utente
Bitossi
Messaggi: 3711
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:41
Località: Milano

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Bitossi » giovedì 16 luglio 2020, 14:11

cauz. ha scritto:
giovedì 16 luglio 2020, 13:28
scrivo qui, per attenzione dei "pedalatori" del forum.

non so se avete seguito il progetto "Senzagiro", con cui ci siamo inventati un giro d'italia immaginario nelle settimane di maggio.
ora la raccolta fondi legata a Senzagiro è arrivata all'ultimo chilometro, c'è in corso un'asta benefica con materiale donato da diversi sponsor.
ve la segnalo perché ci sono maglie Santini, caschi Bontrager e selle Selle Italia... e tutto quanto sarà ricavato dall'asta verrà versato direttamente alla cooperativa sociale Namasté di Bergamo, attiva nelle zone più colpite dall'emergenza sanitaria.

se vi può interessare: https://senzagiro.com/asta-benefica/
Ho fatto un’offerta per un casco Bontrager. Via mail, giusto? ;)
Però, dubbio che mi è venuto scrivendo: come la mettiamo per le misure? :dubbio:


Ringrazio la mia mamma per avermi fatto studiare da ciclista

Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 1803
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Beppugrillo » sabato 18 luglio 2020, 10:16

Oggi giretto appena accennato per controllare se il liquido dei tubeless aveva funzionato (incredibilmente sembra di sì). Domani il destino (cioè il navigatore che giovedì mi ha portato in Via del Gran San Bernardo ad Assago) mi vuole in Valle d'Aosta. Penso che con l'auto mi fermerò dalle parti di Ivrea, così vengono 200 km precisi. Mi preoccupa la statale però non mi pare si possa evitare, poi alle auto ci sono abituato ormai e una statale in piena Valle d'Aosta me la godo a prescindere. Qualche via di fuga dalla statale in realtà c'è, però senza gps se devo stare attento a trovare gli incroci sto in ansia e non mi godo la giornata. Doveva essere una domenica valtellinese ma poi ho visto che il 26 chiudono il Gavia alle auto quindi ne approfitto la settimana prossima



Avatar utente
Maìno della Spinetta
Messaggi: 7417
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:53

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Maìno della Spinetta » sabato 18 luglio 2020, 12:40

Beppugrillo ha scritto:
sabato 18 luglio 2020, 10:16
Oggi giretto appena accennato per controllare se il liquido dei tubeless aveva funzionato (incredibilmente sembra di sì). Domani il destino (cioè il navigatore che giovedì mi ha portato in Via del Gran San Bernardo ad Assago) mi vuole in Valle d'Aosta. Penso che con l'auto mi fermerò dalle parti di Ivrea, così vengono 200 km precisi. Mi preoccupa la statale però non mi pare si possa evitare, poi alle auto ci sono abituato ormai e una statale in piena Valle d'Aosta me la godo a prescindere. Qualche via di fuga dalla statale in realtà c'è, però senza gps se devo stare attento a trovare gli incroci sto in ansia e non mi godo la giornata. Doveva essere una domenica valtellinese ma poi ho visto che il 26 chiudono il Gavia alle auto quindi ne approfitto la settimana prossima
Il tratto Verrès - Ivrea (città molto bella tralaltro) lo conosco bene, e di pomeriggio trovi vento sostenuto contro a uscire dalla Valle. Fossi in te lascerei l'auto più avanti (Verrès o Pont SM de vuoi fare la Valle van benissimo) e cercherei di fare la strada sulla destra orografica della Dora (segnandoti le svolte cruciali). Buon giro!


“Our interest’s on the dangerous edge of things.
The honest thief, the tender murderer, the superstitious atheist”.

Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 1803
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Beppugrillo » sabato 18 luglio 2020, 16:38

Maìno della Spinetta ha scritto:
sabato 18 luglio 2020, 12:40
Beppugrillo ha scritto:
sabato 18 luglio 2020, 10:16
Oggi giretto appena accennato per controllare se il liquido dei tubeless aveva funzionato (incredibilmente sembra di sì). Domani il destino (cioè il navigatore che giovedì mi ha portato in Via del Gran San Bernardo ad Assago) mi vuole in Valle d'Aosta. Penso che con l'auto mi fermerò dalle parti di Ivrea, così vengono 200 km precisi. Mi preoccupa la statale però non mi pare si possa evitare, poi alle auto ci sono abituato ormai e una statale in piena Valle d'Aosta me la godo a prescindere. Qualche via di fuga dalla statale in realtà c'è, però senza gps se devo stare attento a trovare gli incroci sto in ansia e non mi godo la giornata. Doveva essere una domenica valtellinese ma poi ho visto che il 26 chiudono il Gavia alle auto quindi ne approfitto la settimana prossima
Il tratto Verrès - Ivrea (città molto bella tralaltro) lo conosco bene, e di pomeriggio trovi vento sostenuto contro a uscire dalla Valle. Fossi in te lascerei l'auto più avanti (Verrès o Pont SM de vuoi fare la Valle van benissimo) e cercherei di fare la strada sulla destra orografica della Dora (segnandoti le svolte cruciali). Buon giro!
Sì pensavo di entrare con l'auto e lasciarla un po' più su dove avrei trovato un posto. Pont Saint Martin sembra molto adatto, Verres è un po' più in là di quanto vorrei (dipende anche da quanto riesco a svegliarmi presto domattina perché comunque sono più di 2 ore di macchina e se parcheggio troppo in basso rischio di arrivare lungo come domenica scorsa se mi rilasso troppo)



Grammont63
Messaggi: 642
Iscritto il: sabato 15 gennaio 2011, 17:46

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Grammont63 » domenica 19 luglio 2020, 13:21

Consueta sgambata domenicale sulle strade poco trafficate della Sabina di 2h e 20m per 53 km a buon ritmo nonostante non riesca a fare altre uscite di allenamento oltre quella della domenica.


Per ora mi alleno in modo molto discontinuo...

nikybo85
Messaggi: 3487
Iscritto il: mercoledì 23 agosto 2017, 0:06

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da nikybo85 » domenica 19 luglio 2020, 15:38

Con grande soddisfazione sto constatando che riesco ormai a fare dei buoni giri sopra i 20 di media. Le mie distanze sono sempre contenute come chilometraggio ma ormai superano spesso i 40km. Dislivello tra i 500 e 700 metri quando faccio questi tipi di giri. Se faccio sterrati i dislivelli sono inferiori. Se calano i km sale il dislivello.



Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 1803
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Beppugrillo » domenica 19 luglio 2020, 20:27

Alla fine giro soddisfacente a metà, andata e salita benissimo, ritorno condizionato da un vento troppo forte. Partito prestissimo (ero fuori di casa alle 4.30, non pianificato, e in bici prima delle 7) così ho evitato del tutto il traffico. La parte Pont-Aosta non è per niente banale altimetricamente, ovviamente bello anche il panorama. Invece la salita incontra quasi precisamente il mio ideale: lunghissima, altissima, molto facile come pendenze. Sono riuscito a farla senza interruzioni, che poteva essere un po' la sfida sportiva di questa giornata. Poi invece mi sono fermato un paio di volte in discesa per fare qualche foto e mangiare. Giretto turistico ad Aosta e poi ritorno con un vento che per uno come me è assolutamente ingestibile. Già non ho il passo, in più mi trovo davanti un muro di vento con raffiche che mi spostavano sulla carreggiata. Fortunatamente ero ancora molto fresco per cui non ho avuto problemi (alla fine 170 km), però in una situazione di maggiore stanchezza non so come potrei affrontarlo quel vento. Purtroppo fallito l'obiettivo di tornare a casa con una forma di fontina :(



Avatar utente
Maìno della Spinetta
Messaggi: 7417
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:53

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Maìno della Spinetta » domenica 19 luglio 2020, 21:08

Beppugrillo ha scritto:
domenica 19 luglio 2020, 20:27
Alla fine giro soddisfacente a metà, andata e salita benissimo, ritorno condizionato da un vento troppo forte. Partito prestissimo (ero fuori di casa alle 4.30, non pianificato, e in bici prima delle 7) così ho evitato del tutto il traffico. La parte Pont-Aosta non è per niente banale altimetricamente, ovviamente bello anche il panorama. Invece la salita incontra quasi precisamente il mio ideale: lunghissima, altissima, molto facile come pendenze. Sono riuscito a farla senza interruzioni, che poteva essere un po' la sfida sportiva di questa giornata. Poi invece mi sono fermato un paio di volte in discesa per fare qualche foto e mangiare. Giretto turistico ad Aosta e poi ritorno con un vento che per uno come me è assolutamente ingestibile. Già non ho il passo, in più mi trovo davanti un muro di vento con raffiche che mi spostavano sulla carreggiata. Fortunatamente ero ancora molto fresco per cui non ho avuto problemi (alla fine 170 km), però in una situazione di maggiore stanchezza non so come potrei affrontarlo quel vento. Purtroppo fallito l'obiettivo di tornare a casa con una forma di fontina :(
Salita meravigliosa, grande. Te l'avevo detto che lì il vento non perdona. C'è una curva dopo Chatillon, nel tratto in discesa ripida verso Vèrres, che gira a sinistra attorno a uno sperone di roccia, in una delle rare gole della Val d'Aosta. Lì ho sempre trovato nel pomeriggio delle sberle di vento pazzesche. Un anno era così forte che stavo schiacciato sulla bici coi bicipiti tesissimi e una folata mi ha sbalzato in mezzo alla strada. Meno male che anche camion e auto erano cauti con quel vento...


“Our interest’s on the dangerous edge of things.
The honest thief, the tender murderer, the superstitious atheist”.

Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 1803
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Beppugrillo » domenica 19 luglio 2020, 21:18

Maìno della Spinetta ha scritto:
domenica 19 luglio 2020, 21:08
Salita meravigliosa, grande. Te l'avevo detto che lì il vento non perdona. C'è una curva dopo Chatillon, nel tratto in discesa ripida verso Vèrres, che gira a sinistra attorno a uno sperone di roccia, in una delle rare gole della Val d'Aosta. Lì ho sempre trovato nel pomeriggio delle sberle di vento pazzesche. Un anno era così forte che stavo schiacciato sulla bici coi bicipiti tesissimi e una folata mi ha sbalzato in mezzo alla strada. Meno male che anche camion e auto erano cauti con quel vento...
Ce ne sono due e su entrambe mi sono praticamente fermato (sulla prima ho preso gli insulti di un tizio dietro in un furgone e l'ho invitato a scendere perché ero più nervoso di lui)



nikybo85
Messaggi: 3487
Iscritto il: mercoledì 23 agosto 2017, 0:06

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da nikybo85 » lunedì 20 luglio 2020, 0:13

Beppugrillo ha scritto:
domenica 19 luglio 2020, 20:27
Alla fine giro soddisfacente a metà, andata e salita benissimo, ritorno condizionato da un vento troppo forte. Partito prestissimo (ero fuori di casa alle 4.30, non pianificato, e in bici prima delle 7) così ho evitato del tutto il traffico. La parte Pont-Aosta non è per niente banale altimetricamente, ovviamente bello anche il panorama. Invece la salita incontra quasi precisamente il mio ideale: lunghissima, altissima, molto facile come pendenze. Sono riuscito a farla senza interruzioni, che poteva essere un po' la sfida sportiva di questa giornata. Poi invece mi sono fermato un paio di volte in discesa per fare qualche foto e mangiare. Giretto turistico ad Aosta e poi ritorno con un vento che per uno come me è assolutamente ingestibile. Già non ho il passo, in più mi trovo davanti un muro di vento con raffiche che mi spostavano sulla carreggiata. Fortunatamente ero ancora molto fresco per cui non ho avuto problemi (alla fine 170 km), però in una situazione di maggiore stanchezza non so come potrei affrontarlo quel vento. Purtroppo fallito l'obiettivo di tornare a casa con una forma di fontina :(
Secondo me hai un po' "sprecato" la trasferta praticamente notturna..anziché attraversare tutta la valle principale ti potevi subito addentrare in altre vallate e fare un mucchio di belle salite.
Mia personale opinione ovviamente.



Avatar utente
il_panta
Messaggi: 6092
Iscritto il: lunedì 21 maggio 2012, 13:39

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da il_panta » lunedì 20 luglio 2020, 12:13

nikybo85 ha scritto:
lunedì 20 luglio 2020, 0:13
Beppugrillo ha scritto:
domenica 19 luglio 2020, 20:27
Alla fine giro soddisfacente a metà, andata e salita benissimo, ritorno condizionato da un vento troppo forte. Partito prestissimo (ero fuori di casa alle 4.30, non pianificato, e in bici prima delle 7) così ho evitato del tutto il traffico. La parte Pont-Aosta non è per niente banale altimetricamente, ovviamente bello anche il panorama. Invece la salita incontra quasi precisamente il mio ideale: lunghissima, altissima, molto facile come pendenze. Sono riuscito a farla senza interruzioni, che poteva essere un po' la sfida sportiva di questa giornata. Poi invece mi sono fermato un paio di volte in discesa per fare qualche foto e mangiare. Giretto turistico ad Aosta e poi ritorno con un vento che per uno come me è assolutamente ingestibile. Già non ho il passo, in più mi trovo davanti un muro di vento con raffiche che mi spostavano sulla carreggiata. Fortunatamente ero ancora molto fresco per cui non ho avuto problemi (alla fine 170 km), però in una situazione di maggiore stanchezza non so come potrei affrontarlo quel vento. Purtroppo fallito l'obiettivo di tornare a casa con una forma di fontina :(
Secondo me hai un po' "sprecato" la trasferta praticamente notturna..anziché attraversare tutta la valle principale ti potevi subito addentrare in altre vallate e fare un mucchio di belle salite.
Mia personale opinione ovviamente.
Sono d'accordo anche io, ma ovviamente è solo un'opinione. Con tutte le valli laterali belle che ci sono io avrei preferito fare un giro con meno traffico e più panorami, invece che lottare col vento nel fondovalle.


2019 (1°): Giro d'Italia tp 4, 5, 20; Giro d'Italia classifica generale; Tour de France tp 1, 10; Tour of Britain;

Avatar utente
cauz.
Messaggi: 12617
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:53
Località: milano
Contatta:

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da cauz. » lunedì 20 luglio 2020, 18:56

Bitossi ha scritto:
giovedì 16 luglio 2020, 14:11


Ho fatto un’offerta per un casco Bontrager. Via mail, giusto? ;)
Però, dubbio che mi è venuto scrivendo: come la mettiamo per le misure? :dubbio:
Grande.
I vincitori dell'asta forniranno le proprie misure che saranno comunicate a bontrager.


"Il male trionfa sempre, perche' il bene e' stupido" [Lord Casco]
@cauz_ | bidonmagazine.org | confindustrial.noblogs.org

Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 1803
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Beppugrillo » lunedì 20 luglio 2020, 22:06

nikybo85 ha scritto:
lunedì 20 luglio 2020, 0:13
Secondo me hai un po' "sprecato" la trasferta praticamente notturna..anziché attraversare tutta la valle principale ti potevi subito addentrare in altre vallate e fare un mucchio di belle salite.
Mia personale opinione ovviamente.
Quel paio d'ore che ho guadagnato con la sveglia alle 4 l'ho sfruttato per evitare le strade a pedaggio. Poi l'obiettivo era il Gran San Bernardo, che essendo lungo 34 km tra salita e discesa ti porta via tre ore e mezzo, non è facile abbinarci altro. Dovevo partire da Aosta ma non mi volevo addentrare così tanto. Prossima volta mi piacerebbe fare San Carlo e Piccolo San Bernardo, ma non c'è modo di inserirli in un anello



Luca90
Messaggi: 7495
Iscritto il: venerdì 31 luglio 2015, 22:21

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Luca90 » martedì 21 luglio 2020, 20:26

oggi uscita di 45 km con un caldo bestiale e vento contrario al ritorno... stavo talmente a pezzi che mi sono fermato a prendere un gelato prima di rientrare a casa :diavoletto:


2015:Tre Valli Varesine
2016(11°):Giro d'Italia (primi5), Tour tappa 11, Tour tappa 14, Parigi-Tours
201(14°):Kuurne-Bruxelles-Kuurne, Tro Bro Leon
2018(16°):Tour of Guangxi
2019( 16°):Dwars door Vlaanderen, Tour tappa 18, Vuelta tappa 8, Giro dell'Emilia
2020( ) : Settimana Coppi e Bartali

Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 1803
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Beppugrillo » martedì 21 luglio 2020, 23:07

Secondo voi qual è il giro migliore che si possa fare partendo da Edolo e facendo il Gavia in partenza? Vorrei fare un giro tosto ma evitare il Mortirolo, avevo pensato di salire a Livigno dopo il Gavia (oppure lo Stelvio da Bormio), ma per quanto chilometraggio e dislivello totale sono faticosamente abbordabili rimane inevitabilmente questo scoglio dell'Aprica dal versante valtellinese che mi preoccupa non poco (sia perché è duro lì in fondo, sia perché vedendo la strada non sembra proprio il tipo di salita che vorresti fare di domenica in una zona pesantemente turistica).
Altrimenti un modo sicuro e tranquillo per scendere dal Mortirolo?



nikybo85
Messaggi: 3487
Iscritto il: mercoledì 23 agosto 2017, 0:06

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da nikybo85 » mercoledì 22 luglio 2020, 1:59

Oggi ho avuto una delle mie più grandi e strane crisi. Facevo la salita più dura della zona completa, 10km circa, 7% di pendenza media da Strava che aldilà di un mezzo km in discesa mi sembra troppo poco per quanto è dura. Crisi al km 2 :titanic: male ovunque, non sono mai stato così vicino a scendere dalla bici. Invece ho tenuto e andando avanti ho ripreso un po' il ritmo. È stato comunque un calvario, ma ho fatto comunque il mio personale, e mezz'ora in 10km da Visconti non mi sembra poi male :crazy: :D



jumbo
Messaggi: 5813
Iscritto il: sabato 1 ottobre 2011, 10:42

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da jumbo » mercoledì 22 luglio 2020, 7:02

Beppugrillo ha scritto:
martedì 21 luglio 2020, 23:07
Secondo voi qual è il giro migliore che si possa fare partendo da Edolo e facendo il Gavia in partenza? Vorrei fare un giro tosto ma evitare il Mortirolo, avevo pensato di salire a Livigno dopo il Gavia (oppure lo Stelvio da Bormio), ma per quanto chilometraggio e dislivello totale sono faticosamente abbordabili rimane inevitabilmente questo scoglio dell'Aprica dal versante valtellinese che mi preoccupa non poco (sia perché è duro lì in fondo, sia perché vedendo la strada non sembra proprio il tipo di salita che vorresti fare di domenica in una zona pesantemente turistica).
Altrimenti un modo sicuro e tranquillo per scendere dal Mortirolo?
Dal Mortirolo puoi fare la strada che porta a Trivigno e scende sull'Aprica dall'alto.
Se da Bormio scendi verso Sondalo, occhio a non infilarti nelle gallerie. Dalla rotatoria dopo Santa Lucia fai attenzione a prendere la strada vecchia che passa da Cepina.



Avatar utente
Bitossi
Messaggi: 3711
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:41
Località: Milano

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Bitossi » mercoledì 22 luglio 2020, 10:13

Beppugrillo ha scritto:
martedì 21 luglio 2020, 23:07
Secondo voi qual è il giro migliore che si possa fare partendo da Edolo e facendo il Gavia in partenza? Vorrei fare un giro tosto ma evitare il Mortirolo, avevo pensato di salire a Livigno dopo il Gavia (oppure lo Stelvio da Bormio), ma per quanto chilometraggio e dislivello totale sono faticosamente abbordabili rimane inevitabilmente questo scoglio dell'Aprica dal versante valtellinese che mi preoccupa non poco (sia perché è duro lì in fondo, sia perché vedendo la strada non sembra proprio il tipo di salita che vorresti fare di domenica in una zona pesantemente turistica).
Altrimenti un modo sicuro e tranquillo per scendere dal Mortirolo?
Al passo del Mortirolo gira a destra per Trivigno; ci sono diversi km in altura, con qualche strappetto su e giù. Ad un certo punto intercetti la discesa dal S. Cristina (gli ultimi km di gloria di Pantani 1994), scendi all’Aprica già sul lato Corteno Golgi, e poi Edolo. Prima ancora potresti scendere dalla salita al Monte Padrio fatta al contrario, ma credo sia tostarella per i freni... :D (mai fatta)
Comunque la discesa diretta dal Mortirolo su Monno non è difficilissima. :boh:

EDIT: azz, non avevo visto che in pratica ti avevano già risposto... ;)


Ringrazio la mia mamma per avermi fatto studiare da ciclista

Avatar utente
Maìno della Spinetta
Messaggi: 7417
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:53

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Maìno della Spinetta » mercoledì 22 luglio 2020, 17:58

La discesa su Monno non è difficile. A me sembrano più brutti i km prima di Edolo dell'aprica... Statale, stretta, rovinata, qualche curva malmessa. Quindi io voto Gavia e Mortirolo. Se vuoi qualcosa di più leggero fai il Mortirolo da Grosio. Se no fai Gavia, Bormio - Cepina (segnati i paesi perché le frecce ti rimanderebbero in statale), Trivigno, San Pietro, Edolo. E ti tieni il Mortirolo per un altro giro, abbinato a roba più leggera (il primo Mortirolo non si scorda mai...).


“Our interest’s on the dangerous edge of things.
The honest thief, the tender murderer, the superstitious atheist”.

Avatar utente
Maìno della Spinetta
Messaggi: 7417
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:53

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Maìno della Spinetta » mercoledì 22 luglio 2020, 20:18

nikybo85 ha scritto:
mercoledì 22 luglio 2020, 1:59
Oggi ho avuto una delle mie più grandi e strane crisi. Facevo la salita più dura della zona completa, 10km circa, 7% di pendenza media da Strava che aldilà di un mezzo km in discesa mi sembra troppo poco per quanto è dura. Crisi al km 2 :titanic: male ovunque, non sono mai stato così vicino a scendere dalla bici. Invece ho tenuto e andando avanti ho ripreso un po' il ritmo. È stato comunque un calvario, ma ho fatto comunque il mio personale, e mezz'ora in 10km da Visconti non mi sembra poi male :crazy: :D
Che salita è?


“Our interest’s on the dangerous edge of things.
The honest thief, the tender murderer, the superstitious atheist”.

herbie
Messaggi: 5110
Iscritto il: sabato 26 febbraio 2011, 17:19

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da herbie » giovedì 23 luglio 2020, 1:56

Beppugrillo ha scritto:
martedì 21 luglio 2020, 23:07
Secondo voi qual è il giro migliore che si possa fare partendo da Edolo e facendo il Gavia in partenza? Vorrei fare un giro tosto ma evitare il Mortirolo,
fatti questo giro che ho testato anni fa in entrambi in sensi, duro ma non mostruoso, sono intorno ai 180 km.:
Edolo -Gavia - Bormio - Foscagno - Eira - Livigno - Forcella di Livigno - Tirano - primi 4 o 5 km. dell'Aprica - poi gira a sinistra per il S. Cristina e da lì poi scendi nella vallata dell'Aprica . In alternativa l'Aprica (facile ma prevedibilmente trafficata) oppure la salita di Trivigno che si prende a destra appena fuori Tirano, dopo il primo rettilineo in salita proprio all'uscita del paese verso nord.

PS: poi credo che potresti cominciare anche tu ad elencare le salite che hai fatto, ormai son tante un po' sparse per l'Italia mi par di capire....pare una cose da fissati, eppure dopo anni è un elenco che riguardi sempre con soddisfazione, da cui scaturiscono stupendi ricordi legati a questo o quel giro, a questa o quella persona, che probabilmente altrimenti non si riaccenderebbero più.



nikybo85
Messaggi: 3487
Iscritto il: mercoledì 23 agosto 2017, 0:06

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da nikybo85 » giovedì 23 luglio 2020, 13:18

Maìno della Spinetta ha scritto:
mercoledì 22 luglio 2020, 20:18
nikybo85 ha scritto:
mercoledì 22 luglio 2020, 1:59
Oggi ho avuto una delle mie più grandi e strane crisi. Facevo la salita più dura della zona completa, 10km circa, 7% di pendenza media da Strava che aldilà di un mezzo km in discesa mi sembra troppo poco per quanto è dura. Crisi al km 2 :titanic: male ovunque, non sono mai stato così vicino a scendere dalla bici. Invece ho tenuto e andando avanti ho ripreso un po' il ritmo. È stato comunque un calvario, ma ho fatto comunque il mio personale, e mezz'ora in 10km da Visconti non mi sembra poi male :crazy: :D
Che salita è?
Sì tratta del Monte Limbara..c'è il passo lungo la provinciale che è completamente un'altra strada, poi questa che sale verso la cima del monte ed è veramente un gioiellino..pendenze arcigne per tutto il primo tratto, senza respiro..secondo tratto che spiana più spesso ma in alternanza a muri terribili con dei drittoni micidiali. Il commento di Visconti sul titolo dell'attività su Strava era entusiastico.



Avatar utente
Maìno della Spinetta
Messaggi: 7417
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:53

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Maìno della Spinetta » giovedì 23 luglio 2020, 18:48

nikybo85 ha scritto:
giovedì 23 luglio 2020, 13:18
Maìno della Spinetta ha scritto:
mercoledì 22 luglio 2020, 20:18
nikybo85 ha scritto:
mercoledì 22 luglio 2020, 1:59
Oggi ho avuto una delle mie più grandi e strane crisi. Facevo la salita più dura della zona completa, 10km circa, 7% di pendenza media da Strava che aldilà di un mezzo km in discesa mi sembra troppo poco per quanto è dura. Crisi al km 2 :titanic: male ovunque, non sono mai stato così vicino a scendere dalla bici. Invece ho tenuto e andando avanti ho ripreso un po' il ritmo. È stato comunque un calvario, ma ho fatto comunque il mio personale, e mezz'ora in 10km da Visconti non mi sembra poi male :crazy: :D
Che salita è?
Sì tratta del Monte Limbara..c'è il passo lungo la provinciale che è completamente un'altra strada, poi questa che sale verso la cima del monte ed è veramente un gioiellino..pendenze arcigne per tutto il primo tratto, senza respiro..secondo tratto che spiana più spesso ma in alternanza a muri terribili con dei drittoni micidiali. Il commento di Visconti sul titolo dell'attività su Strava era entusiastico.
Sopra Calangianus? E io che ti pensavo in val d'Aosta :)


“Our interest’s on the dangerous edge of things.
The honest thief, the tender murderer, the superstitious atheist”.

Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 1803
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Beppugrillo » giovedì 23 luglio 2020, 21:28

herbie ha scritto:
giovedì 23 luglio 2020, 1:56
fatti questo giro che ho testato anni fa in entrambi in sensi, duro ma non mostruoso, sono intorno ai 180 km.:
Edolo -Gavia - Bormio - Foscagno - Eira - Livigno - Forcella di Livigno - Tirano - primi 4 o 5 km. dell'Aprica - poi gira a sinistra per il S. Cristina e da lì poi scendi nella vallata dell'Aprica . In alternativa l'Aprica (facile ma prevedibilmente trafficata) oppure la salita di Trivigno che si prende a destra appena fuori Tirano, dopo il primo rettilineo in salita proprio all'uscita del paese verso nord.

PS: poi credo che potresti cominciare anche tu ad elencare le salite che hai fatto, ormai son tante un po' sparse per l'Italia mi par di capire....pare una cose da fissati, eppure dopo anni è un elenco che riguardi sempre con soddisfazione, da cui scaturiscono stupendi ricordi legati a questo o quel giro, a questa o quella persona, che probabilmente altrimenti non si riaccenderebbero più.
Non me la sento di fare Santa Cristina in chiusura di un giro così, dovrei fermarmi a recuperare ogni 500 metri. Penso che alla fine farò banalmente Gavia e Mortirolo. Anche se in realtà il meteo non è promettente, se è a rischio non vado e magari faccio qualcosa in Piemonte dove la situazione sembra più tranquilla per domenica.

Le salite fatte finora sono elencate nella mia testa in modo molto preciso, quando comincerò a perdere colpi o quando cominceranno a essere troppe me le segnerò. Piano piano vorrei riuscire a fare tutti i valichi alpini, poi tra qualche anno ricomincio il giro :D



nikybo85
Messaggi: 3487
Iscritto il: mercoledì 23 agosto 2017, 0:06

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da nikybo85 » giovedì 23 luglio 2020, 22:34

Maìno della Spinetta ha scritto:
giovedì 23 luglio 2020, 18:48
nikybo85 ha scritto:
giovedì 23 luglio 2020, 13:18
Maìno della Spinetta ha scritto:
mercoledì 22 luglio 2020, 20:18

Che salita è?
Sì tratta del Monte Limbara..c'è il passo lungo la provinciale che è completamente un'altra strada, poi questa che sale verso la cima del monte ed è veramente un gioiellino..pendenze arcigne per tutto il primo tratto, senza respiro..secondo tratto che spiana più spesso ma in alternanza a muri terribili con dei drittoni micidiali. Il commento di Visconti sul titolo dell'attività su Strava era entusiastico.
Sopra Calangianus? E io che ti pensavo in val d'Aosta :)
Yes proprio in quella zona lì!
No sono in fase di grandi cambiamenti nella vita e staziono momentaneamente a casa. Ma un pezzo di cuore è rimasto in Vda e leggo con grande emozione i racconti tuoi e soprattutto de il_panta che si sta davvero sbizzarrendo.
Comunque anche qua sto facendo dei percorsi davvero belli e se mancano le grandi montagne, è anche vero che pure di pianura ce n'è poca. Si torna a casa sempre con dislivelli interessanti.



herbie
Messaggi: 5110
Iscritto il: sabato 26 febbraio 2011, 17:19

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da herbie » venerdì 24 luglio 2020, 1:38

Beppugrillo ha scritto:
giovedì 23 luglio 2020, 21:28
herbie ha scritto:
giovedì 23 luglio 2020, 1:56
fatti questo giro che ho testato anni fa in entrambi in sensi, duro ma non mostruoso, sono intorno ai 180 km.:
Edolo -Gavia - Bormio - Foscagno - Eira - Livigno - Forcella di Livigno - Tirano - primi 4 o 5 km. dell'Aprica - poi gira a sinistra per il S. Cristina e da lì poi scendi nella vallata dell'Aprica . In alternativa l'Aprica (facile ma prevedibilmente trafficata) oppure la salita di Trivigno che si prende a destra appena fuori Tirano, dopo il primo rettilineo in salita proprio all'uscita del paese verso nord.

PS: poi credo che potresti cominciare anche tu ad elencare le salite che hai fatto, ormai son tante un po' sparse per l'Italia mi par di capire....pare una cose da fissati, eppure dopo anni è un elenco che riguardi sempre con soddisfazione, da cui scaturiscono stupendi ricordi legati a questo o quel giro, a questa o quella persona, che probabilmente altrimenti non si riaccenderebbero più.
Non me la sento di fare Santa Cristina in chiusura di un giro così, dovrei fermarmi a recuperare ogni 500 metri. Penso che alla fine farò banalmente Gavia e Mortirolo. Anche se in realtà il meteo non è promettente, se è a rischio non vado e magari faccio qualcosa in Piemonte dove la situazione sembra più tranquilla per domenica.

Le salite fatte finora sono elencate nella mia testa in modo molto preciso, quando comincerò a perdere colpi o quando cominceranno a essere troppe me le segnerò. Piano piano vorrei riuscire a fare tutti i valichi alpini, poi tra qualche anno ricomincio il giro :D
però potresti partire da Tirano, come ho fatto io, invece che da Edolo. Fatto il Gavia salita dura non ne hai più, e se opti per l'Aprica, la mattina dovrebbe essere comunque un po' più tranquilla...



Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 1803
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Beppugrillo » venerdì 24 luglio 2020, 7:14

herbie ha scritto:
venerdì 24 luglio 2020, 1:38
però potresti partire da Tirano, come ho fatto io, invece che da Edolo. Fatto il Gavia salita dura non ne hai più, e se opti per l'Aprica, la mattina dovrebbe essere comunque un po' più tranquilla...
Sai che questa è un'ottima idea? Traslare la partenza cambia tutto
Magari non per questa domenica, perché se parto la mattina da casa non credo da avere tempo sufficiente, ma se riesco ad avere un venerdì libero e a dormire lì intorno è assolutamente da fare (e in quel caso con Santa Cristina, l'Aprica vada al diavolo)



Avatar utente
Maìno della Spinetta
Messaggi: 7417
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:53

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Maìno della Spinetta » venerdì 24 luglio 2020, 8:46

se puoi dormire su cerca qualcosa a Sondalo o Grosio per spendere poco, o Bormio per goderti una cittadina d'alta quota veramente bella - architettura, paesaggio, clima, Bormio è un gran posto. Parti prestissimo (tanto la Valtellina non è gelata al mattino: portati le luci che tanto hai delle gallerie pessime sul Gavia), e arrivi con la gamba già calduccia a Mazzo. Mortirolo, discesa, arrivi a Monno e ti spari un panozzo come si deve. Pedali calmo fino a santa Apollonia, e poi ti godi ogni metro del pietroso e meraviglioso Gavia. Discesa su Grosio Sondalo.


“Our interest’s on the dangerous edge of things.
The honest thief, the tender murderer, the superstitious atheist”.

Avatar utente
Deadnature
Messaggi: 5489
Iscritto il: martedì 22 febbraio 2011, 20:49

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Deadnature » sabato 25 luglio 2020, 18:26

Oggi una cinquantina di chilometri e 1200 metri dislivello in Friuli, con ascesa a Monteaperta e Monte Bernadia. Posti veramente molto belli e ideali per i cicloamatori: strade quasi sempre in ottimo stato e pochissimo traffico. Una piacevole sorpresa, cercherò di esplorare ulteriormente nel prossimo futuro.


http://www.spazidisimpatia.wordpress.com
Spazi di simpatia, nel nome dell'amore che regna nella nostra splendida Terra
Un blog consigliato da Basso, quello giusto.

Aderii alla campagna di garbata moral suasion per cacciare Di Rocco. E infatti...

Grammont63
Messaggi: 642
Iscritto il: sabato 15 gennaio 2011, 17:46

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Grammont63 » domenica 26 luglio 2020, 14:19

Stamattina consueto giro domenicale di 2h e 30m (55 km) in compagnia di alcuni amici.
Buone sensazioni, tuttavia quando i miei amici hanno dato una accelerata ai loro ritmi non sono riuscito a seguirli: d'altra parte con lo scarso allenamento che riesco a fare non posso certo pretendere di fare i cambi di ritmo.


Per ora mi alleno in modo molto discontinuo...

Road Runner
Messaggi: 852
Iscritto il: martedì 8 novembre 2016, 11:44

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Road Runner » domenica 26 luglio 2020, 19:26

Dieci milioni di dollari di riscatto in BitCoin per liberare tutti i server Garmin attaccati da un Ransomware e bloccati ormai da quattro giorni
dagli Haker Russi che li hanno craccati e criptati. Milioni di dati personali andati persi e dispositivi non più collegabili...
Ebbravi sti Russi... (e polli sti americani)!!!
Se Garmin non ne esce in una settimana al massimo è bella che fallita.

Fonte: https://www.ilsole24ore.com/art/garmin- ... li-ADFytSg



Avatar utente
Maìno della Spinetta
Messaggi: 7417
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:53

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Maìno della Spinetta » domenica 26 luglio 2020, 20:55

Road Runner ha scritto:
domenica 26 luglio 2020, 19:26
Dieci milioni di dollari di riscatto in BitCoin per liberare tutti i server Garmin attaccati da un Ransomware e bloccati ormai da quattro giorni
dagli Haker Russi che li hanno craccati e criptati. Milioni di dati personali andati persi e dispositivi non più collegabili...
Ebbravi sti Russi... (e polli sti americani)!!!
Se Garmin non ne esce in una settimana al massimo è bella che fallita.

Fonte: https://www.ilsole24ore.com/art/garmin- ... li-ADFytSg
E pensa quando lo hanno fatto agli ospedali....


“Our interest’s on the dangerous edge of things.
The honest thief, the tender murderer, the superstitious atheist”.

Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 1803
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Beppugrillo » domenica 26 luglio 2020, 22:17

Alla fine è venuto il giro probabilmente più bello di sempre per me.
Intanto grazie a Herbie perché il suggerimento di spostare la partenza è stato decisivo.
Partito quindi da sotto Tirano, subito Aprica che era completamente vuota (partenza da casa di nuovo alle 4.30 quindi ho iniziato a pedalare prima delle 7) e così è una bellissima salita. Divertente anche la discesa in mezzo a tutti questi nomi di paesini sentiti e strasentiti. Molto tosto l'avvicinamento al Gavia, perché da Edolo è tutta salita. Gavia ovviamente bellissimo, per me c'erano più di mille persone al mattino. Non so se mi prendo questo o il Nivolet, sono molto diverse e entrambe bellissime, il Gavia ha in più la storia del Giro (e una discesa, che non è un dettaglio da poco). Sul Foscagno ancora abbastanza bene nonostante la lunghezza e qualche goccia di pioggia. Poi invece l'Eira con l'ultimo chilometro duro mi ha abbastanza steso. C'erano in giro vari professionisti, tra cui Schachmann che ha approfittato della mia sosta per mangiare un panino per superarmi :grr:
Sulla Forcola mi sono piantato in modo imbarazzante, anche causa vento, poi però bene il rettilineo finale con le gallerie. Discesa del Bernina velocissima, pure troppo per i miei gusti. Alla fine 182 km e 4444 m di dislivello.

Piccola appendice: bellissima quella processione sul Gavia, però con le e-bike saliva (e quindi scendeva) letteralmente chiunque. E per chiunque intendo:
-ragazze con i leggings
-ragazzi con i jeans
-bambini tra i 5 e gli 8 anni
In salita nessun problema (a parte gli irritanti scatti pirateschi in faccia a chi soffre). Ma in discesa? Parliamo di un versante pericolosissimo tra buche, strettoie, galleria cieca e in quest'occasione affollamento. Ci vorrebbe un po' di consapevolezza in più



Avatar utente
il_panta
Messaggi: 6092
Iscritto il: lunedì 21 maggio 2012, 13:39

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da il_panta » lunedì 27 luglio 2020, 11:06

Beppugrillo ha scritto:
domenica 26 luglio 2020, 22:17
Alla fine è venuto il giro probabilmente più bello di sempre per me.
Intanto grazie a Herbie perché il suggerimento di spostare la partenza è stato decisivo.
Partito quindi da sotto Tirano, subito Aprica che era completamente vuota (partenza da casa di nuovo alle 4.30 quindi ho iniziato a pedalare prima delle 7) e così è una bellissima salita. Divertente anche la discesa in mezzo a tutti questi nomi di paesini sentiti e strasentiti. Molto tosto l'avvicinamento al Gavia, perché da Edolo è tutta salita. Gavia ovviamente bellissimo, per me c'erano più di mille persone al mattino. Non so se mi prendo questo o il Nivolet, sono molto diverse e entrambe bellissime, il Gavia ha in più la storia del Giro (e una discesa, che non è un dettaglio da poco). Sul Foscagno ancora abbastanza bene nonostante la lunghezza e qualche goccia di pioggia. Poi invece l'Eira con l'ultimo chilometro duro mi ha abbastanza steso. C'erano in giro vari professionisti, tra cui Schachmann che ha approfittato della mia sosta per mangiare un panino per superarmi :grr:
Sulla Forcola mi sono piantato in modo imbarazzante, anche causa vento, poi però bene il rettilineo finale con le gallerie. Discesa del Bernina velocissima, pure troppo per i miei gusti. Alla fine 182 km e 4444 m di dislivello.

Piccola appendice: bellissima quella processione sul Gavia, però con le e-bike saliva (e quindi scendeva) letteralmente chiunque. E per chiunque intendo:
-ragazze con i leggings
-ragazzi con i jeans
-bambini tra i 5 e gli 8 anni
In salita nessun problema (a parte gli irritanti scatti pirateschi in faccia a chi soffre). Ma in discesa? Parliamo di un versante pericolosissimo tra buche, strettoie, galleria cieca e in quest'occasione affollamento. Ci vorrebbe un po' di consapevolezza in più
Per me tra Gavia e Nivolet vince il Gavia, ma dipende cosa ti piace. Io preferisco la montagna più aspra e inospitale alla montagna da cartolina dove tutto è perfetto.

Riguardo all'appendice, ritengo che sia un problema. Le e-bike permettono ad una persona che ha fatto una discesa in vita sua di arrivare in luoghi dove le discese sono lunghe, tecniche e pericolose, mentre prima per arrivare in cima al Gavia dovevi aver già fatto un po' di salite (e quindi anche discese). Resto a favore della e-bike, ma questo è un aspetto negativo.


2019 (1°): Giro d'Italia tp 4, 5, 20; Giro d'Italia classifica generale; Tour de France tp 1, 10; Tour of Britain;

Avatar utente
Maìno della Spinetta
Messaggi: 7417
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:53

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Maìno della Spinetta » lunedì 27 luglio 2020, 13:52

Beppugrillo ha scritto:
domenica 26 luglio 2020, 22:17
Alla fine è venuto il giro probabilmente più bello di sempre per me.
Intanto grazie a Herbie perché il suggerimento di spostare la partenza è stato decisivo.
Partito quindi da sotto Tirano, subito Aprica che era completamente vuota (partenza da casa di nuovo alle 4.30 quindi ho iniziato a pedalare prima delle 7) e così è una bellissima salita. Divertente anche la discesa in mezzo a tutti questi nomi di paesini sentiti e strasentiti. Molto tosto l'avvicinamento al Gavia, perché da Edolo è tutta salita. Gavia ovviamente bellissimo, per me c'erano più di mille persone al mattino. Non so se mi prendo questo o il Nivolet, sono molto diverse e entrambe bellissime, il Gavia ha in più la storia del Giro (e una discesa, che non è un dettaglio da poco). Sul Foscagno ancora abbastanza bene nonostante la lunghezza e qualche goccia di pioggia. Poi invece l'Eira con l'ultimo chilometro duro mi ha abbastanza steso. C'erano in giro vari professionisti, tra cui Schachmann che ha approfittato della mia sosta per mangiare un panino per superarmi :grr:
Sulla Forcola mi sono piantato in modo imbarazzante, anche causa vento, poi però bene il rettilineo finale con le gallerie. Discesa del Bernina velocissima, pure troppo per i miei gusti. Alla fine 182 km e 4444 m di dislivello.

Piccola appendice: bellissima quella processione sul Gavia, però con le e-bike saliva (e quindi scendeva) letteralmente chiunque. E per chiunque intendo:
-ragazze con i leggings
-ragazzi con i jeans
-bambini tra i 5 e gli 8 anni
In salita nessun problema (a parte gli irritanti scatti pirateschi in faccia a chi soffre). Ma in discesa? Parliamo di un versante pericolosissimo tra buche, strettoie, galleria cieca e in quest'occasione affollamento. Ci vorrebbe un po' di consapevolezza in più
bellissimo giro, e complimenti, ne hai mangiate di michette da quando ti buttavi in MTB verso l'entroterra marchigiano... Gran dislivello.

Capitolo discesa: io forse sono un po' duro con me stesso, e mi reputo appesantito, fuoriforma, stanco, quel che vuoi. Poi esco per un giro e in salita passo gente rantolante, e in discesa passo incapaci coi freni tirati che ho seriamente paura per loro (nel senso che mi vien voglia di fermarmi e dire loro "se hai problemi di salute vai a correre piuttosto, stai rischiando inutilmente la vita"). Sono sverniciato dai magrolini depilati, OK, per adesso quei ritmi non ho proprio interesse a raggiungerli, ma quando vedo quanti par venues si trovano in giro mi vien paura per loro.


“Our interest’s on the dangerous edge of things.
The honest thief, the tender murderer, the superstitious atheist”.

Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 1803
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Beppugrillo » lunedì 27 luglio 2020, 20:22

il_panta ha scritto:
lunedì 27 luglio 2020, 11:06
Per me tra Gavia e Nivolet vince il Gavia, ma dipende cosa ti piace. Io preferisco la montagna più aspra e inospitale alla montagna da cartolina dove tutto è perfetto.
Il Nivolet è molto vario come panorami (e vorrei vedere, sono 60 km di salita), passi dalla valle alla gola, al lago di bassa quota, all''alta montagna e ai laghi di alta quota, è un mondo intero in un'unica salita. Invece il Gavia in salita di panorami in sostanza ne ha due. A pareggiare il conto è la vista che si apre sul ghiacciaio dopo lo scollinamento, per me è inarrivabile, pure col cielo di ieri (molto grigio). Poi comunque il fatto che ti permette di salire da una parte e scendere da un'altra aggiunge tantissimo. Insomma, per ora mi tocca premiare il Gavia tra le salite fatte quest'anno (però non sono molto credibile e affidabile, ogni lunedì sono innamorato della salita fatta il giorno prima). Comunque un appunto devo farlo: belli i panorami del Nivolet e del Gavia, però quello del Gran Sasso se la gioca con entrambi (e se uno non subisce come me il fascino dell'alta quota può considerare all'altezza pure quello della Forca di Presta in estate in corrispondenza della fioritura nell'altopiano)
Maìno della Spinetta ha scritto:
lunedì 27 luglio 2020, 13:52
bellissimo giro, e complimenti, ne hai mangiate di michette da quando ti buttavi in MTB verso l'entroterra marchigiano... Gran dislivello.
Un po' meno di 2 anni fa ho fatto il mio primo "lungo" (136 km) sui Sibillini con la mountain bike del Decathlon da 300 euro: finito col buio dopo aver vomitato due volte a bordo strada. Ora vado sempre pianissimo ma la soddisfazione di essere in grado di arrivare ovunque è parecchia. Ora spero di riuscire a migliorare un po' il passo (ma al ritmo di un'uscita alla settimana è dura)



Avatar utente
Maìno della Spinetta
Messaggi: 7417
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:53

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Maìno della Spinetta » lunedì 27 luglio 2020, 20:46

Maìno della Spinetta ha scritto:
martedì 7 luglio 2020, 22:37
Beppugrillo ha scritto:
domenica 5 luglio 2020, 20:28
Poi bello l'attraversamento di Ceresole, ma lo spettacolo viene dopo. I laghi, la neve, i tornanti, i tantissimi ciclisti, un panorama incredibile a 360 gradi. Per qualcuno è la salita più bella del mondo, io dopo appena due salite alpine non posso dirlo ma non è che mi vengono in mente tante altre candidate per quel titolo dopo aver visto questa.
Il Nivolet è speciale, e hai fatto bene a farlo da Rivarolo (il ciclotalebano lo vuole da Locana. Un po' come per l'agnello: a logica sarebbe da Casteldelfino o Sampeyre, ma lo metti nel carnet se lo fai da Piasco. Misteri del ciclotalebanismo....)
Ora hai assaporato il mistero dei venti freddi, dell'altura, della lunga sofferenza, sarà difficile tornare indietro nella caverna. La più bella? Molte sono belle per ragioni diversi. La pietraia del Gavia, le cascate dello Stelvio, la gola in vetta al Fauniera, le conche del Gran San Bernardo - ti invidio, sei all'inizio di bellissime scoperte.


“Our interest’s on the dangerous edge of things.
The honest thief, the tender murderer, the superstitious atheist”.

herbie
Messaggi: 5110
Iscritto il: sabato 26 febbraio 2011, 17:19

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da herbie » martedì 28 luglio 2020, 0:20

Beppugrillo ha scritto:
domenica 26 luglio 2020, 22:17
Alla fine è venuto il giro probabilmente più bello di sempre per me.
Intanto grazie a Herbie perché il suggerimento di spostare la partenza è stato decisivo.
Partito quindi da sotto Tirano, subito Aprica che era completamente vuota (partenza da casa di nuovo alle 4.30 quindi ho iniziato a pedalare prima delle 7) e così è una bellissima salita. Divertente anche la discesa in mezzo a tutti questi nomi di paesini sentiti e strasentiti. Molto tosto l'avvicinamento al Gavia, perché da Edolo è tutta salita. Gavia ovviamente bellissimo, per me c'erano più di mille persone al mattino. Non so se mi prendo questo o il Nivolet, sono molto diverse e entrambe bellissime, il Gavia ha in più la storia del Giro (e una discesa, che non è un dettaglio da poco). Sul Foscagno ancora abbastanza bene nonostante la lunghezza e qualche goccia di pioggia. Poi invece l'Eira con l'ultimo chilometro duro mi ha abbastanza steso. C'erano in giro vari professionisti, tra cui Schachmann che ha approfittato della mia sosta per mangiare un panino per superarmi :grr:
Sulla Forcola mi sono piantato in modo imbarazzante, anche causa vento, poi però bene il rettilineo finale con le gallerie. Discesa del Bernina velocissima, pure troppo per i miei gusti. Alla fine 182 km e 4444 m di dislivello.

Piccola appendice: bellissima quella processione sul Gavia, però con le e-bike saliva (e quindi scendeva) letteralmente chiunque. E per chiunque intendo:
-ragazze con i leggings
-ragazzi con i jeans
-bambini tra i 5 e gli 8 anni
In salita nessun problema (a parte gli irritanti scatti pirateschi in faccia a chi soffre). Ma in discesa? Parliamo di un versante pericolosissimo tra buche, strettoie, galleria cieca e in quest'occasione affollamento. Ci vorrebbe un po' di consapevolezza in più
sono proprio di felice di averti aiutato a partire per questo giro.
Se ti interessa ne avevo ideati altri in Lombardia, che ho messo qui:https://www.facebook.com/girodilombardia/
Piccole cose cambiano molte prospettive, anche se sembra che km e dislivello siano proibitivi.
Come ad esempio mangiare adeguatamente, ma possibilmente senza appesantirsi troppo in partenza (anche se è domenica in zone turistiche si dovrebbero trovare ancora aperti piccoli negozi o piccoli supermercati a metà mattina per farsi fare due o tre panini senza portarsi il peso fin dalla prima salita...)



nikybo85
Messaggi: 3487
Iscritto il: mercoledì 23 agosto 2017, 0:06

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da nikybo85 » martedì 28 luglio 2020, 17:26

Beppugrillo ha scritto:
domenica 26 luglio 2020, 22:17
Alla fine è venuto il giro probabilmente più bello di sempre per me.
Intanto grazie a Herbie perché il suggerimento di spostare la partenza è stato decisivo.
Partito quindi da sotto Tirano, subito Aprica che era completamente vuota (partenza da casa di nuovo alle 4.30 quindi ho iniziato a pedalare prima delle 7) e così è una bellissima salita. Divertente anche la discesa in mezzo a tutti questi nomi di paesini sentiti e strasentiti. Molto tosto l'avvicinamento al Gavia, perché da Edolo è tutta salita. Gavia ovviamente bellissimo, per me c'erano più di mille persone al mattino. Non so se mi prendo questo o il Nivolet, sono molto diverse e entrambe bellissime, il Gavia ha in più la storia del Giro (e una discesa, che non è un dettaglio da poco). Sul Foscagno ancora abbastanza bene nonostante la lunghezza e qualche goccia di pioggia. Poi invece l'Eira con l'ultimo chilometro duro mi ha abbastanza steso. C'erano in giro vari professionisti, tra cui Schachmann che ha approfittato della mia sosta per mangiare un panino per superarmi :grr:
Sulla Forcola mi sono piantato in modo imbarazzante, anche causa vento, poi però bene il rettilineo finale con le gallerie. Discesa del Bernina velocissima, pure troppo per i miei gusti. Alla fine 182 km e 4444 m di dislivello.

Piccola appendice: bellissima quella processione sul Gavia, però con le e-bike saliva (e quindi scendeva) letteralmente chiunque. E per chiunque intendo:
-ragazze con i leggings
-ragazzi con i jeans
-bambini tra i 5 e gli 8 anni
In salita nessun problema (a parte gli irritanti scatti pirateschi in faccia a chi soffre). Ma in discesa? Parliamo di un versante pericolosissimo tra buche, strettoie, galleria cieca e in quest'occasione affollamento. Ci vorrebbe un po' di consapevolezza in più
Beppu, prima di tutto complimenti....
non so davvero come fai a stare 10 ore sulla bici..dopo la sveglia alle 4 del mattino :clap: :o
Io sono un tuo "seguace" nel senso del partire dalla MTB su strada ma ai lunghi fatti da te a quei tempi non gliela faccio proprio ad arrivare



Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 1803
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Beppugrillo » venerdì 31 luglio 2020, 6:45

Stamattina ho fatto l'audace mossa di gonfiare le tubeless fino a quasi la pressione minima consigliata sullo pneumatico e ci ho guadagnato gratis 2 km/h di media nel circuitino lungo il Ticino che sto facendo in questo periodo pre o post lavoro. Non che prima non volessi gonfiarle, ma con la pompa a mano non arrivavo neanche a 3 bar, ora ho comprato una pompa un po' più seria.

Prossimo pezzo da mettere a posto: gli attacchi. Per ora sono ancora con le scarpe da tennis :oops:



nikybo85
Messaggi: 3487
Iscritto il: mercoledì 23 agosto 2017, 0:06

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da nikybo85 » venerdì 31 luglio 2020, 10:54

Qualcuno ha bloccato la sua attività in questa settimana di caldo torrido?



Avatar utente
Bitossi
Messaggi: 3711
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:41
Località: Milano

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Bitossi » venerdì 31 luglio 2020, 13:45

nikybo85 ha scritto:
venerdì 31 luglio 2020, 10:54
Qualcuno ha bloccato la sua attività in questa settimana di caldo torrido?
Solo quella sessuale! :diavoletto:


Ringrazio la mia mamma per avermi fatto studiare da ciclista

Road Runner
Messaggi: 852
Iscritto il: martedì 8 novembre 2016, 11:44

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Road Runner » venerdì 31 luglio 2020, 15:13

Beppugrillo ha scritto:
venerdì 31 luglio 2020, 6:45
Prossimo pezzo da mettere a posto: gli attacchi. Per ora sono ancora con le scarpe da tennis :oops:
Minchia !!!
Ti faccio anch'io i complimenti per le imprese messe lì !! Sei un "soffritore" di "vecchia generazione" e mi fai
ricordare le mie "cacchiate" fatte da giovane.
(Ricordo un giro del lago di Como integrale a 16 anni su una Dei da 20 chili, finito in crisi di fame, tanto
che ho dovuto fare a piedi una salitella che riporta a Cantù, sui 200 metri al 3%, che ancora adesso che
ci passo in macchina o di corsa non riesco a crederci!! E arrivato a casa c'era un piatto di lasagne fatte in casa da mia madre
che dalla stanchezza non ho neanche guardato e sono andato a letto a dormire!)



nikybo85
Messaggi: 3487
Iscritto il: mercoledì 23 agosto 2017, 0:06

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da nikybo85 » venerdì 31 luglio 2020, 17:30

Bitossi ha scritto:
venerdì 31 luglio 2020, 13:45
nikybo85 ha scritto:
venerdì 31 luglio 2020, 10:54
Qualcuno ha bloccato la sua attività in questa settimana di caldo torrido?
Solo quella sessuale! :diavoletto:
:champion: :diavoletto:



herbie
Messaggi: 5110
Iscritto il: sabato 26 febbraio 2011, 17:19

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da herbie » venerdì 31 luglio 2020, 23:35

Bitossi ha scritto:
venerdì 31 luglio 2020, 13:45
nikybo85 ha scritto:
venerdì 31 luglio 2020, 10:54
Qualcuno ha bloccato la sua attività in questa settimana di caldo torrido?
Solo quella sessuale! :diavoletto:
Antò! fa caldo..
ahahah

PS: io invece preferisco il caldo, e il non doversi preoccupare di stare sottocoperta..ma sono fatto a modo mio



Rispondi